ACIREALE, -RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA- L’ASSESSORE FICHERA FA IL PUNTO SULLA SITUAZIONE. GIOVEDì UN ALTRO INCONTRO CON I CITTADINI “LUNEDI’ 20 MARZO PARTE ANCHE LA ZONA 1”

Acireale – Stamattina al Palazzo di Città l’assessore alle Politiche Ambientali, Francesco Fichera, ha incontrato la stampa per fare il punto sul servizio di raccolta differenziata porta a porta.

«Giovedì 16 marzo alle ore 18.00 nei locali dell’Ex Angolo di Paradiso alla Villa Belvedere si terrà un ulteriore incontro informativo. Tutti i cittadini che hanno bisogno di chiarimenti sono calorosamente invitati a partecipare,- ha esordito Fichera-. Il servizio è stato avviato anche nelle zone 2 e 3, dove ci sono diversi condomini e alcuni non hanno esposto i contenitori, ma oggi è andata meglio di ieri. Abbiamo effettuato diversi sopralluoghi per risolvere eventuali problematiche o disfunzioni e ci aspettiamo un miglioramento della situazione già dai prossimi giorni. Lunedì 20 marzo continueremo con il Piano e avvieremo il servizio nella zona 1, costituita da grandi condomini, (che comprende piazza Europa, viale Principe Amedeo, corso Italia, il resto di corso Umberto e corso Sicilia). Con la zona 1 serviremo 6.800 utenze delle 25.000 del Comune di Acireale. Siamo a un quarto del cammino, andiamo con i piedi di piombo in queste zone, incontriamo amministratori e condomini e stiamo risolvendo ogni criticità manifestata dai singoli. Devo ringraziare alcuni degli amministratori e la gran parte della città che collabora. Invito tutti, anche coloro che pensano che il problema non li riguardi, ad intervenire all’incontro di giovedì o a chiamare l’Ufficio Ambiente. Certamente mettere tutto in un sacchetto e buttarlo nel primo cassonetto era più semplice, c’è una parte di città che pensa che si possa indietro, ma li rassicuriamo, Acireale ha svoltato e il sistema di differenziata porta a porta sarà esteso a tutti. Stamattina in seguito ai controlli in via Verdi e in via Fichera, sono stati elevati quattro verbali. O ci si adegua o si cambia città. L’amministrazione è disponibile al dialogo e ad organizzare incontri per risolvere tutte le criticità, gli uffici funzionano, il personale è disponibile, non c’è ragione per cui ad Acireale non si possa fare la raccolta differenziata, come in tante altre città italiane».

 

ELENCO STRADE ZONA 1

  1. AMEDEO PRINCIPE VIALE
  2. D’ACQUISTO S. PIAZZA
  3. EUROPA PIAZZA
  4. INDIRIZZO PIAZZA
  5. ITALIA CORSO n.1 – n.65 / n.2 – n.78 (da P.zza Indirizzo a C.so Savoia)
  6. LOMBARDIA VIA
  7. MONTALE E. VIA
  8. PIEMONTE VIA
  9. SAVOIA CORSO n.182 – n.136 (da Viale P. Amedeo a via Martinez)
  10. SCIONTI DOTT. O. VIA
  11. SICILIA CORSO n.77 – n.113 / n.70 – n.110 (da P.zza Europa a C.so

Italia)

  1. UMBERTO I CORSO n.191 – n.257 / n.176 – n.230 (da via Fabio a P.zza

Indirizzo)

  1. VENETO VIA n.3 – n. 27 / n.62 – n.78 (da via Martinez a viale

P.Amedeo)

 

us lc

Acireale Gestione rifiuti: Sembra tornata la calma dopo lo stato di agitazione degli operatori ambientali

Acireale Gestione rifiuti – Sembra tornata la calma sullo stato di agitazione proclamato dalle sigle sindacali Fiadel e Ugl che hanno visto gli operatori ambientali riuniti  ieri in Piazza Duomo in un Sit-in.

Una delegazione è stata ricevuta a Palazzo di Città dall’ assessore all’Ambiente Francesco Fichera e dopo una riunione a porte chiuse durata circa un’ora i toni sono sembrati più distesi e pacati.

Al di la dei motivi del contendere reclamati dagli operatori con un comunicato e la risposta della Tekra (vedi articolo), anche l’assessore all’ambiente Francesco Fichera era intervenuto con un post su facebook e nella stessa serata aveva riferito in Consiglio Comunale.

Di fatto il motivo scatenante è stata la mancata presenza della Tekra e dell’Amministrazione ad una riunione richiesta dai rappresentanti sindacali dei lavoratori, ma come si evince dall’intervista, sia l’Amministrazione quanto la Tekra dichiarano di non aver ricevuto nessuna comunicazione di convocazione.

I toni pesanti erano circolati anche sui social, tra alcuni lavoratori che avevano risposto al post dell’assessore Fichera. Lo sfogo, da parte dell’assessore, era chiaramente dettato dal momento delicato, ovvero l’avvio della differenziata, che rappresenta una svolta epocale per tutti, e che, non può essere minata da battute d’arresto che ne rallentano la programmazione, lo svolgimento, il completamento e l’avvio in tutto il territorio acese.

Adesso la calma sembra tornata, auspichiamo nel più breve tempo la risoluzione di qualsiasi tipo di controversia tra lavoratori, azienda e amministrazione.

Le interviste

As

Acireale Porta a porta: “La città risponde, il sistema funziona e la vigilanza è massima”

Acireale Porta a porta – La città risponde e il sistema funziona…con grande gioia di chi ha a cuore la pulizia e il decoro della città.(ndr)

Sono bastati solo pochi giorni perché i cittadini rispondessero positivamente al nuovo sistema di raccolta differenziata, sintomo che questa città vuole raggiungere gli indici di vivibilità che merita.

Si evince dalle foto pubblicate stamattina nel suo profilo personale, dall’assessore all’Ambiente Francesco Fichera e accompagnate da un breve commento «Dai Acireale che comincia a funzionare. Ecco la pulizia e l’ordine di un sistema correttamente progettato.
Andiamo avanti. Grazie a tutti quei cittadini che in pochi giorni hanno compreso l’importanza del nuovo sistema di raccolta e grazie ad operatori ecologici e controllori per le attività di educazione svolte in questi primi due giorni».

Nei giorni scorsi durante l’incontro con gli Amministratori Condominiali, l’assessore non aveva lasciato spazi a dubbi, né sul sistema adottato per raccolta differenziata, nè tantomeno sul sistema di vigilanza dichiarando ai giornalisti:- «Le zone interessate attualmente sono controllate da pattuglie di Vigili Urbani e dagli ispettori della Tekra che al momento si stanno limitando agli avvertimenti verbali o al rilascio dell’avviso che ne evidenzia l’errore, ma questo per un limitatissimo periodo di tempo, finché la corretta informazione non avrà raggiunto tutti gli utenti».

L’assessore sta inoltre provvedendo alla bonifica di luoghi che fino a ieri sono stati oggetto di discariche, pattugliate anch’essi da Vigili Urbani che individuati i responsabili stanno elevando multe.

Non passa più nulla, dunque, il duro lavoro che sta vedendo impegnati il  Sindaco Roberto Barbagallo, l’assessore al ramo Francesco Fichera,non consente errori, fanno sul serio, consapevoli che ogni altra iniziativa a favore della città se pur lodevole, passa per la pulizia ed il decoro città.

Per tutte le informazioni www.acirealedifferenzia.it 

As

 

Acireale : Con l’avvio del porta a porta nasce il Comitato per la raccolta differenziata

Acireale – Con l’avvio del porta a porta nasce il Comitato Città di Acireale per la Raccolta differenziata.

Lo annuncia l’assessore alle Politiche Ambientali Francesco Fichera  “Occorre utilizzare il modello allegato all’avviso per manifestare l’adesione ed indicare il nominativo dell’eventuale componente”.

L’avviso pubblico è rivolto ad Associazioni ambientaliste, di consumatori, comitati di cittadini, per richiedere di fare parte del comitato per la raccolta differenziata.

“Sarà un successivo provvedimento del sindaco a definire la composizione del Comitato che avrà funzioni di monitoraggio, consultive e propositive e sarà un veicolo utilissimo sia in questa fase di avvio del nuovo sistema di raccolta porta a porta, sia in ogni altra fase di esecuzione del nuovo appalto. – conclude Fichera

L’avviso è già stato pubblicato sul sito del Comune di Acireale (http://www.comune.acireale.ct.it/…/45825_avviso%20pubblico.… )

oppure 45825_avviso pubblico 

Per ogni altra informazione si può consultare il sito dedicato www.acirealedifferenzia.it e la pagina/https://www.facebook.com/acirealedifferenzia/

 


 

 

ACIREALE: LUNEDI’ 30 AVVIO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA  

Acireale – “Separa i rifiuti e mettili alla porta” Si è concluso ieri sera in Cattedrale il primo ciclo di incontri informativi e formativi sul servizio di RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA, organizzati dall’Ufficio Ambiente del Comune di Acireale, con Tekra Srl e Croce Rossa.

«I cittadini hanno partecipato con grande interesse, – commenta l’assessore alle Politiche Ambientali, Francesco Fichera-. Il clima ci suggerisce che Acireale sia finalmente pronta a questo enorme cambiamento e ci fa davvero ben sperare. Intanto va avanti la distribuzione dei kit nella zona 6, a cura dei volontari di Croce Rossa Italiana e lunedì saremo pronti a partire con la raccolta nelle prime due zone».

Il servizio di raccolta differenziata porta a porta partirà ad Acireale lunedì 30 gennaio nelle zone 4 e 5, (elenco vie in allegato). I residenti sono già forniti di kit e materiale formativo e hanno partecipato agli incontri calendarizzati.

Sempre lunedì 30 gennaio alle 17.00 all’Ex Angolo di Paradiso alla Villa Belvedere di Acireale si terrà un incontro informativo con gli amministratori di condominio e i cittadini interessati.

 i dettagli delle zone Zona_5 Zona 4

us

 

ACIREALE, “SEPARA I RIFIUTI E METTILI ALLA PORTA”. CONTINUANO GLI INCONTRI CON I CITTADINI

Acireale – “SEPARA I RIFIUTI E METTILI ALLA PORTA”. Il conto alla rovescia è scattato.

I volontari di Croce Rossa Italiana hanno consegnato i kit e il materiale informativo nelle prime tre delle 25 zone in cui è stato suddiviso il territorio comunale. La raccolta differenziata porta a porta inizierà entro i prossimi 15 giorni nei quartieri: Suffragio, Carmine, San Biagio, San Michele, in piazza Marconi, piazza Duomo, nel primo tratto di corso Umberto e corso Savoia.

Il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore alle Politiche Ambientali Francesco Fichera ricordano le date dei prossimi incontri informativi e formativi, curati da Ufficio Ambiente, Tekra e Croce Rossa:

Chiesa San Michele: martedì 24 ore 18:30

Cattedrale: mercoledì 25 ore 19:00

All’interno del sito www.acirealedifferenzia.it e sulla pagina https://www.facebook.com/acirealedifferenzia/ sono presenti tutte le informazioni utili per una corretta raccolta differenziata e le risposte su come, quando e dove conferire le diverse tipologie di rifiuti, secondo le modalità previste dal nuovo piano di raccolta.

us

 

Acireale : Stato di agitazione dei lavoratori addetti al servizio raccolta dei rifiuti, la nota dell’assessore all’ambiente Francesco Fichera

Acireale – Lo stato di agitazione dei lavoratori del servizio raccolta dei rifiuti,  a cui hanno aderito tutte le sigle sindacali,  è da ricercare nel mancato versamento totale dei pagamenti, dovuto a problemi tecnici,  ma che sta facendo registrare un dissservizio e ritardi nella raccolta dei rifiuti.

A tal proposito si esprime l’assessore all’ambiente Francesco Fichera in una nota pubblicata nel suo profilo personale fb.

«Servizio Gestione Rifiuti – si stanno verificando disservizi e ritardi nella raccolta a causa di assemblee organizzate dai sindacati dei lavoratori per due ore ad ogni inizio turno di lavoro nelle giornate di oggi e di domani per problemi legali al pagamento degli stipendi di ottobre 2016. Fermo il diritto dei lavoratori a esigere il pagamento entro il giorno 15 di ogni mese come da CCNL, nel caso concreto ci risulta che l’azienda per ragioni tecniche abbia pagato un acconto e abbia rassicurato le sigle sindacali sul pagamento del saldo entro giorno 21 prossimo. Ovviamente convocheremo l’azienda perché nel futuro non si verifichino altri disguidi di questo tipo.

Ma se così stanno le cose sarebbe opportuno che i lavoratori, tanti acesi, revochino le assemblee che, attesi i 6 giorni di ritardo, ci sembrano organizzate non a difesa di diritti ma contro la città. Ci sembra solo un atto di buon senso di fronte alla città e di fronte a tante condizioni lavorative dove altre persone attendono da mesi e mesi il pagamento delle giuste retribuzioni»

Acireale : In Consiglio comunale si puo dire che “gli asini volano”

Acireale – Nel civico consesso ‘ dire una cosa per un’ altra e’ come dire che gli asini volano’ ovviamente e’ una boutade (ndr) che l’assessore Francesco Fichera ha usato durante le risposte alle varie interrogazioni che gli sono state rivolte sulla questione rifiuti, nel civico consesso di ieri,

E se la Tekra stenta a  partire con il servizio porta a porta, emerge che il consiglio comunale non ha contezza dell’ argomento, che per quanto complesso, con un poco di buona volontà può risultare comprensibile.

Il boutade usato dall’assessore, si riferisce ad una affermazione sull’isola ecologica, che ha detta di un consigliere farebbe risparmiare 4 milioni di euro. Di fatto l’importo è  il costo che i cittadini sosteniano per conferire il 95% dei rifiuti in discarica; ma a quanto pare i consiglieri non lo sanno, così come non sanno e lo apprendiamo dall’assessore, che i cassonetti per i rifiuti per cui pagavamo un  noleggio alla ditta Dusty, con una delibera di Giunta sono stati acquistati dal comune.

Non si tratta di un acquisto vero e proprio, tant’è che l’assessore Fichera precisa – “il comune non ha sborsato un centesimo, è stata fatta una transazione con la quale l’amministrazione ha definitavamente chiuso la partita con la Dusty” .

Ora che l‘argomento rifiuti e’, specie ultimamemte, oggetto di polemiche, anche perché , dall’insediamento della Tekra a inizi ottobre, la tanto agognata differenziata stenta a decollare. Che il dilagare dell’incivilta’  ormai  fa pensare a degli attacchi mirati, gia’ profetizzati da questo blog  tempo fa ( vedi articolo) . Che con il nuovo servizio si sta  procedendo lentamente e che ciò nonostante restiamo fiduciosi, è un dato inconfutabile

Viene da chiedersi però,  ma il civico consesso non dovrebbe essere organo di controllo? E se è organo di controllo come mai non sa dell’esistenza di delibere? e se non lè conosce come  le controlla ?

Ci auguriamo, che almeno prima di approvarlo abbiano letto il capitolato d’appalto della Tekra, con la quale, non dimentichiamo,  è stato stipulato un contratto settennale, a fronte di una serie di servizi. Perché se così non fosse, si puo sempre chiedere all’assessore di metterci la faccia, che poi di fatto gliela ha sempre messa, ma di contro si potra’ dire in sede istituzionale che gli  “asini volano’, anzi più che volare  sembra svolazzino come farfalle!

 

 

Acireale :Parte il progetto “San Cosmo si composta bene”che consentira uno sgravio fino al 33% sulla tari

Acireale – Consentirà ai cittadini di risparmiare fino al 33% sulla Tari, il sistema di compostaggio presentato stamattina in sala giunta a Palazzo di Città, dall’assessore alle politiche ambientali Francesco Fichera e  dall’Associazione RifiutiZero

fb_img_1476534216898

Il progetto” San Cosmo si composta bene “ e’ stato inserito nel bilancio partecipativo 2015 del Comune di Acireale per un importo pari a 10.000.euro.. Giunto alla fase finale dopo l’attività di informazione porta a porta, per il quartiere di San Cosmo, si terranno due giornate di corso per gli aderenti, aperte a tutta la cittadinanza, e saranno consegnate le compostiere utili a conferire lo scarto organico.

«Questo progetto innovativo,  del compostaggio di comunità, presentato dall’associazione RifiutiZero e accolto dall’ Aministrazione, viene considerato come  progetto pilota, cade in concomitanza con l’insediamento della nuova dittaTekra, con l’obiettivo di portare la percentuale di differenziata secondo i dettami europei. Al momento rigiuarda solo i cittadini di San Cosmo, ma presto ne potranno beneficiare tutti i cittadini che avranno i requisiti per il compostaggio domestico , proprio in questi giorni abbiamo concluso la stesura del regolamento insieme alla I e alla III commissione consiliare ed entro il prossimo mese verrà presentato in Consiglio Comunale  per l’approvazione finale. Inoltre a breve sarà pronta la delibera che ci consentirà di costituire i tavoli con le associazioni interessate e i cittadini, per l’avvio della campagna informativa sulla differenziata ».dichiara l’assessore Francesco Fichera.

«Oggi il progetto riguarda i cittadini di San Cosmo, ma domani ci auguriamo che possa espandersi, portando la differenziata al 65% e mettendo  in condizioni la citta’ di destinare il meno possibile in discarica» – dichiara Elio D’amico presidente dell’associazione RifiutiZero.

Volti sorridenti fanno ben sperare, il 33% e’ una percentuale ambiziosa, che se raggiunta consentirà non solo un notevole risparmio per i cittadini,  ma scriverà’ Acireale tra le città con i livelli di civiltà e vivibilità a cui ambisce da tempo.

AS

Acireale gestioni rifiuti : firmato il contratto con laTekra

Acireale gestione rifiuti: firmato il contratto con la Tekra.

Il messaggio è comparso nella pagina facebook dell’assessore Francesco Fichera, ieri in tarda serata, scrive: “Gestione Integrata Rifiuti Acireale: altro passaggio consumato. Contratto firmato e individuata nuova area per autoparco. Ci avviciniamo alla partenza del nuovo servizio”.

La tekra, ricordiamo, è  la ditta  aggiudicataria per il servizio rifiuti ad Acireale, con un contratto della durata di 7 anni, ci sono voluti due anni per mettere una regolare gara a bando, attendere l’espletamento dell’iter da parte dell’Urega ed infine tutte le procedure, per arrivare alla firma del contratto.

Un ottima notizia per Acireale, che in questi ultimi mesi ha dovuto fare i conti con i disservizi dovuti alla transizione, alla carenza organica e dei servizi,  ma anche all’incivilta’ di molti cittadini.  A breve dunque, partirà tutta una campagna informativa sulla differenziata – come più volte spiegato da Fichera – con le modalità ed i tempi di raccolta, la consegna agli utenti dei  kit con tutte le istruzioni.

“Ora parte una nuova stagione: scompariranno i cassonetti, dovremo differenziare i nostri rifiuti, cercheremo così di raggiungere standard di “civiltà” attesi da decenni e magari risparmiare sulla tassa -scrive l’onorevole Nicola D’agostino nella sua pagina Facebook – faccio i miei complimenti per il lavoro svolto al sindaco e all’assessore – e aggiunge – “La ditta dovrà vigilare sui “suoi” dipendenti. Questa volta non ci sono scuse: un contratto di 7 anni impone doveri a tutti. Noi ci giochiamo tutto sulla pulizia della città ed i risultati della differenziata. Abbiamo avuto pazienza, ci siamo fatti finanziare l’isola ecologica, se si fallisce non abbiamo scuse. Pertanto saremo rigorosi con tutti, soprattutto con la ditta ed i dipendenti: se affondiamo noi per colpa loro, affonderanno con noi senza compiacenze e rivendicazioni fintamente sindacali”.

Non è più il  commento che demarca il ruolo politico dell’onorevole, ma la consapevolezza del valore della posta in gioco.

All’assessore Fichera facciamo i nostri migliori auguri, lo aspetta un lavoro arduo, ma siamo certi che ne sarà all’altezza.

 

ACIREALE: SERVIZIO DI IGIENE URBANA- AVVIO DELLE ATTIVITA’ NECESSARIE AL PASSAGGIO DI CANTIERE. ENTRO UN MESE LA CONSEGNA

Acireale- entro un mese l’avvio delle attività necessarie per il passaggio di cantiere parliamo di igiene urbana ovviamente di rifiuti e della tanto attesa differenziata.

«Ci apprestiamo finalmente ad avviare il nuovo servizio di igiene urbana del Comune di Acireale. Sono state intanto avviate le attività connesse al passaggio di cantiere, la TEKRA Srl, aggiudicataria della gara d’appalto settennale, ha già richiesto l’elenco del personale e convocato per domani le sigle sindacali. Saranno svolte tutte le visite preassuntive necessarie per l’ottenimento dell’idoneità professionale per le 118 unità che dovranno transitare da una ditta all’altra e il nuovo servizio potrà essere avviato».

ha reso noto l’assessore all’Ambiente del Comune di Acireale, Francesco Fichera, che stamattina ha convocato una conferenza per aggiornare la cittadinanza sulla questione rifiuti nel territorio comunale.

L’assessore ha comunicato che per garantire la continuità del servizio di igiene urbana nella fase di transizione sarà concessa una mini proroga di un mese, dall’1 al 30 settembre, alla ditta Senesi.

«La situazione attuale di certo non è delle migliori, è anzi di degrado in diverse zone. L’azienda non è riuscita a far fronte a tutti i servizi previsti nel capitolato. I disservizi li misuriamo quotidianamente da mesi e soprattutto continua ad essere carente lo spazzamento. Purtroppo i disagi sono dovuti a ragioni che non competono all’amministrazione, ma alla organizzazione aziendale dell’attuale gestore, con cui siamo vincolati da un appalto che prevede che ci siano delle condizioni che vanno garantite a prescindere da ferie, malattie, assenze dal cantiere.

Le assenze, come già denunciato, superano la media e quindi è chiaro che non riesca a garantire un servizio sufficiente. Ci apprestiamo ad avviare il nuovo servizio, andato in gara ormai lo scorso anno. In ogni fase di passaggio purtroppo si patiscono disservizi, non è quello che l’amministrazione si attende, non è quello che si attendono i cittadini e su questo siamo stati vigili contestando e sanzionando tutti i disservizi, dal ritiro ingombranti al mancato spazzamento, creati dall’azienda in questi mesi. Continueremo a vigilare attentamente anche in questo mese di passaggio, disponibili anche ad agire in danno con altri mezzi a noleggio».

L’assessore Fichera ha inoltre annunciato che dopo pochi mesi dalla consegna alla Tekra entrerà a regime il servizio di raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale.

«Partirà subito la campagna informativa e saranno distribuiti i kit ad ogni singola utenza. La città, centro e frazione, sarà divisa in zone in cui si passerà progressivamente dai cassonetti alla raccolta differenziata porta a porta. Dalla consegna dei servizi alla nuova ditta, in quattro mesi sarà compiuta tutta l’attività propedeutica necessaria per questo enorme cambiamento ormai imminente per Acireale».

 

Acireale : l’assessore all’ambiente Francesco Fichera “La Senesi non sta svolgendo il suo lavoro”

Acireale – «La Senesi non sta svolgendo il suo lavoro – dichiara contrariato l’assessore all’ambiente Francesco Fichera – nonostante l’emergenza rifiuti per quanto riguarda il conferimento in discarica sia rientrata, il problema in questo momento è la raccolta. La Senesi non può giustificare il disservizio attribuendolo  alla mancanza di mezzi , o al fatto che i dipendenti sono pochi perché si mettono in malattia, ferie e quant’altro, con il 30% delle assenze, siamo oltre la media  nazionale che prevede il 15%».

Assessore è probabile che il comportamento della ditta sia da attribuire alla scadenza imminente del mandato?

«Potrebbe essere, ma noi stiamo pagando il canone alla Senesi così come da contratto e ci aspettiamo che fino all’ultimo giorno svolga l’attività come è giusto che sia .Con la manifestazione di Orange Revolution stamattina abbiamo fatto non poca fatica per far ripulire il centro storico, senza considerare che in alcune frazioni siamo ancora indietro con la raccolta».

Avete elevato delle multe alla Senesi saprebbe quantificare l’importo ?

«Al momento no , anche perché su alcuni verbali è in atto il ricorso da parte della ditta».

Quando pensa che possiamo rientrare a regime? 

«A settembre dovrebbe insediarsi la nuova ditta, la Tekra,  a quel punto dovremmo essere in condizioni di far partire la differenziata nel resto della città con la consegna dei kit, e le procedure che ci consentiranno di raggiungere  gli obiettivi che ci siamo dati».

La conferenza stampa urgente e’ stata indetta stamattina a Palazzo del Turismo , voluta proprio dall’assessore per informare attraverso la stampa la cittadinanza, delle problematiche a cui è costretto a far fronte.

Acireale : Buone notizie dal settore rifiuti ” Aggiudicazione definitiva del servizio di igiene urbana”

Acreale: Arrivano buone notizie per il settore rifiuti

Il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore all’Ambiente Francesco Fichera rendono noto che si è finalmente giunti all’aggiudicazione definitiva della gara per l’affidamento del “Servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi di igiene pubblica all’interno dell’A.R.O. di Acireale”, alla TEKRA Srl. La ditta di Angri, in provincia di Salerno, prima nella graduatoria delle offerte presentate all’UREGA, si è aggiudicata nla gara con il ribasso del 6,10%, su un importo a base d’asta di 7 milioni e 122 mila euro annuali. Entro i prossimi 60 giorni sarà stipulato il contratto e si prevede che la TEKRA possa operare nel territorio acese già nel mese di settembre.

ll nuovo capitolato per i servizi di igiene urbana del Comune di Acireale prevede l’affidamento settennale dell’appalto di gestione, con l’obiettivo principale di ridurre il quantitativo di rifiuti solidi urbani indifferenziati conferiti in discarica al fine di raggiungere il parametro fissato del 65% di raccolta differenziata.

«Arriva finalmente a compimento un iter contrassegnato dalle lungaggini burocratiche regionali. -spiega l’assessore all’ambiente Francesco Fichera Ora Acireale può davvero voltare pagina sul tema di igiene urbana. Siamo stati costretti dall’emergenza ad avviare il servizio di raccolta differenziata senza preparare adeguatamente i nostri concittadini, ma è sotto gli occhi la necessità di ridurre drasticamente le percentuali di rifiuti da conferire in discarica.  L’obiettivo è ambizioso. Sarà rivoluzionato il sistema di raccolta dei rifiuti, passeremo al porta a porta diffuso su tutto il territorio, con alcune integrazioni alla domiciliarizzazione diffusa per le zone di grande urbanizzazione o nelle zone in cui sono presenti case sparse. – conclude Fichera – Ci sarà una campagna d’informazione adeguata e forniremo a tutti i kit domestici. Avremo il Centro di Raccolta dei Rifiuti urbani di via Catusi, finanziato dall’Assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità per quasi due milioni››.

Acireale: E’ sotto attacco l’assessore all’ambiente Francesco Fichera

Acireale : È sotto un attacco mediatico l’assessore all’urbanistica e ambiente Francesco Fichera.

La città è  in via di trasformazione e gli argomenti privilegiati delle ultime settimane sono i rifiuti e la ztl. Basta scorrere  i blog cittadini per vedere foto di cassonetti e rifiuti che fanno il giro di bacheca in bacheca , non sempre di ultimissimo scatto e condivisi da qualche utente che ne fa collezione.

Intervistato più volte , sia dalle testate giornalistiche che dai blog,  l’assessore, ha sempre  tentato  di spiegare ai suoi concittadini, le problematiche che è costretto ad affrontare ogni giorno: da un capitolato da costruire, all’ordinanza regionale che non decolla, che impone paletti e restringe i tempi. Alla transizione dalla ditta Senesi alla Tekra vincitrice della gara d’appalto. Senza contare che la Senesi essendo a fine mandato, potrebbe non avere più interesse ad espletare al meglio il servizio.

Siamo andati in alcune zone del centro storico a verificare, i cassonetti sono vuoti a parte qualche incivile che lascia la busta sul ciglio del marciapiede, così come, qualche residente ci ha confermato che erano 10 anni che non vedevano l’auto pulitrice di asfalto  in funzione per quelle vie ( Via Piemonte, Corso Italia, Via Lombardia, via R. Wagner, via s. Vigo, via Mandorle   ) solo per citarne alcune.

Quindi è un attacco personale ? Un opposizione cittadina che si sveglia  insieme a quella del consiglio comunale dopo due anni di silenzio?

Intervisteremo l’assessore Fichera appena si sarà insediata la nuova ditta, intanto sarebbe opportuno che alcuni cittadini facessero un po di” mea culpa ” perche’ con le condizioni dettate dal governo centrale la Tari non può che subire contraccolpi pesanti se non si raggiungeranno le percentusli di differenziata stabilite. All’ assessore Fichera chiediamo massima concentrazione consapevoli che  solo a fine mandato potremmo dare giudizi sul suo operato..