ACIREALE: UN SUCCESSO PER LA GIORNATA ECOLOGICA SI REPLICA DOPO PASQUA

Acireale – «E’ stata una Giornata ecologica molto ben riuscita. I cittadini acesi hanno dato esempio di grande civiltà. Avevano bisogno di liberare le proprie case e di conferire rifiuti ingombrati e materiale elettrico ed elettronico, lo hanno fatto in modo corretto, rispettando l’appuntamento. Capiamo che nonostante il servizio di ritiro a domicilio funzioni, spesso è necessario avere tempi più rapidi, pertanto ripeteremo l’iniziativa subito dopo Pasqua, nell’attesa che sia aperto il CCR che la Tekra sta allestendo in zona Tupparello, dove i cittadini potranno conferire quando vogliono le diverse tipologie di rifiuti». L’assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Acireale, Francesco Fichera, all’indomani della domenica ecologica, che si è svolta ieri allo scalo merci della vecchia ferrovia, fornisce i dati e ringrazia gli acesi che non hanno mancato l’appuntamento.

Sono stati raccolti 18 tonnellate di rifiuti ingombranti e 15 metri cubi di RAEE.

«Purtroppo a fronte di tanta collaborazione, c’è ancora qualcuno che continua ad abbandonare indiscriminatamente rifiuti in strada in diversi punti della città, un atteggiamento che risulta ormai preoccupante. I controlli sono stati intensificati, il fenomeno deve essere eliminato».

Si ricorda che il servizio di raccolta ingombranti e RAEE avviene su prenotazione ed è necessario fissare un appuntamento chiamando il numero verde 800 193 750.

 

U.S. Lc

Acireale Gestione Rifiuti: Gli operatori ambientali annunciano lo stato di agitazione e un Sit-in per domani, la Tekra risponde è “illegittimo”.

Acireale Gestione Rfiuti – Gli operatori ambientali annunciano un Sit-in per domani, la Tekra risponde è “illegittimo”.

E notizia di oggi dello stato di agitazione proclamato dalle sigle sindacali Fiadel e Ugl  con una assemblea degli operatori ecologici dalle 10 alle 12:30  ad ogni fine turno, e a seguire un corteo che si muoverà da via San Girolamo sede dell’autoparco della Tekra fino a Piazza Duomo. Oggetto del contendere sono gli “scatti figurativi” il ritardo nella consegna delle buste paga e l’attivazione del Fsda (assistenza sanitaria integrativa)

Bastano questi elementi per proclamare uno stato di agitazione? A poche settimane dall’inizio della differenziata e a pochi giorni dall’inizio del Carnevale.

Abbiamo contatto il direttore della Tekra l’Ing. Giacomo Conte il quale ci ha inviato questa nota:

Della questione “scatti figurativi”, ovvero di un ulteriore emolumento netto per €/annui 1.084,56 che i lavoratori hanno preteso in virtù di una sentenza del tribunale di Catania molto datata nel tempo e legata a precedenti gestioni di cui TEKRA non ha conoscenza,  le confermo che detto importo, cui corrisponderebbe un onere ulteriore per i cittadini di oltre € 165.000 annui, non veniva evidenziato agli atti di gara, né dal precedente gestore (Senesi S.p.A.), nonostante fosse stato richiesto espressamente per ben due volte.

All’atto del passaggio di cantiere presso la DTL di Catania nel settembre 2016, il tema fu accennato dalla parti sindacali senza alcuna produzione di documentazione e, a specifica domanda rivolta alla Dirigente dell’ufficio preposto, fu risposto che la pretesa costituiva una consuetudine dei dipendenti del comune di Acireale, ben diversa dal concetto di diritto acquisito.

Successivamente al subentro nella gestione del servizio da parte di TEKRA, decorso in data 01/10/2016, le parti sindacali trasmisero la sentenza allegata, emessa in data 18-12-2007 dalla quale appare di capire che quanto preteso, per cui parte resistente fu condannata, riguardava la liquidazione di indennità all’epoca non contemplate dal vigente CCNL, ma concordate mediante sottoscrizione di accordo di secondo livello e quantificate con l’azienda all’epoca gestore e poi non pagate.

Dette indennità sono ad oggi già incluse nel CCNL applicato e vigente, e pertanto la fondatezza della pretesa avanzata, anche in virtù della valenza della sentenza esibita (sentenza di solo primo grado), sarebbe tutta da verificare.

A seguito dell’incontro tenutosi tra TEKRA e parti sindacali in data 02/12/2016, l’Azienda ha espresso la problematica all’Ente, richiedendo l’avvio di un apposito procedimento istruttorio volto alla revisione del canone di appalto.

L’ente comune, in assenza di elementi certi inerenti il presunto diritto dei lavoratori, ha richiesto nei giorni scorsi a Tekra di corroborare la propria richiesta con apposito parere legale pro-veritate, cui seguirà, presumibilmente, pari iniziativa da parte dell’ente per verificare e accertare la fondatezza di quanto richiesto.

 Appare pertanto quantomeno fuori luogo, nonché certamente illegittime, le iniziative intraprese dalle sigle sindacali Fiadel e UGL, che continuano a distinguersi per la continua disattenzione alle problematiche dei lavoratori, nonché alla tutela dei privilegi di pochi eletti, senza mai apportare un contributo in termini fattivi alle attività in essere, che di contrario puntano a una rivoluzione culturale nell’approccio alle problematiche in materia ambientale.

Noterà che lo stato di agitazione proclamato da FIADEL è basato sull’assenza di TEKRA a un presunto tavolo conciliativo convocato presso la DTL per le ore 10:30 del 10/02/2017, a cui la TEKRA stessa non è mai stata invitata, come chiarito nella nota di riscontro prot. 559 del 11/02/2017.

 La Tekra, se in data 02/12/2016 nell’incontro con le parti sindacali ha chiarito che non intende violare alcun diritto dei lavoratori, ammesso che venga stabilito che le pretese avanzate costituiscano un diritto, non può prescindere dalla condivisione di tali aspetti con l’Ente comune, considerato che, dati gli importi ipotizzati, l’azienda subirebbe evoluzioni tanto pregiudizievoli da condurre allo stato di insolvenza e quindi alla dissoluzione.

La Tekra, nel riconoscere i diritti di tutti i lavoratori, deve tuttavia proteggere con la massima responsabilità e attenzione la propria attività di impresa, che ad oggi costituisce fonte di reddito e sostentamento per oltre 800 famiglie italiane.

20161215 – 2846 – ALLEGATO 1 – SENTENZA TRIBUNALE DI CATANIA 18-12-2007

20170211 – 0505 – PROCLAMAZIONE STATO AGITAZIONE 

20170211 – 0506 – INDIZIONE ASSEMBLEA PER IL 17-02-2017 

20170211 – 0559 – Allegato 01

20170211 – 0559 – RISCONTRO PARTI SINDACALI STATO AGITAZIONE

 

Acireale : Guida completa per una buona differenziata “non facciamoci trovare impreparati”

Acireale – Si è tenuto ieri il primo incontro informativo con la comunità della zona Suffragio, alla presenza del Sindaco Roberto Barbagallo e dell’assessore all’Ambiente Francesco Fichera accompagnati da uno dei tecnici della Tekra.

Tanto il sindaco quanto l’assessore hanno fornito informazioni dettagliate e risposto alle domande dei cittadini presenti alla riunione, potete vedere i video sulla pagina facebook L’altra città.

Mentre aspettiamo che le stesse informazioni raggiungano anche la nostra zona di appartenenza, impariamo e non facciamoci trovare impreparati :

Calendario con i giorni di conferimento

La guida completa

Nel caso qualche utente non fosse in casa per il ritiro del kit troverà questo avviso:

A tal proposito è stato sottolineato, che nei condomini verranno forniti i contenitori grandi carrellati ed un solo contenitore a famiglia per l’umido corredato di busta.

Come ogni cambiamento allo stato iniziale porterà con sè qualche difficoltà soprattutto per gli anziani, ma con la buona volontà sarà facile comprendere che nulla è impossibile. L’amministrazione Barbagallo sta facendo la sua parte dotando la città di un meccanismo che non è stato facile inizialmente neanche in altri comuni, tocca però a noi cittadini acesi fare la differenza insieme.

Potete trovare tutte le info nel sito www.acirealedifferenzia.it e nella pagina facebook https://www.facebook.com/acirealedifferenzia/

Altri incontri sono già in calendario ed altri devono ancora essere calendarizzati e verranno comunicati di volta in volta.

Acireale Gestione Rifiuti : “Nasce il Comitato Città di Acireale per la raccolta differenziata”

Acireale – Gestione Rifiuti- chiudono il 2016 il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore all’Ambiente Francesco Fichera, con l’istituzione del Comitato Citta di Acireale per la raccolta differenziata.

La Delibera prevede il coinvolgimento di associazioni ambientaliste, associazioni di consumatori e comitati civici , oltre a membri del consiglio comunale e tecnici della Tekra srl. per il monitoraggio della raccolta differenziata, anche in funzione dell’evolversi del quadro normativo regionale, nazionale ed internazionale.

Novità dunque, già annunciate dal Sindaco negli ultimi giorni ed in varie occasioni, che trovano conferma proprio nel lavoro svolto anche nell’ultimo giorno del 2016, una delibera come ottimo auspicio per l’anno che sta per arrivare.

Buon 2017

 

Acireale: Da oggi la Tekra srl gestirà il servizio di igiene urbana.

Acireale – Presentato a Palazzo di Città il Cronoprogramma verso la rivoluzione della raccolta differenziata.Sono intervenuti il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore alle Politiche Ambientali Francesco Fichera, il direttore tecnico della Tekra Srl Alessio Balestrieri e il capo ufficio tecnico della Tekra Srl, Giacomo Conte.

Da, sabato 1 ottobre la Tekra srl, aggiudicataria del servizio di Raccolta Differenziata, subentrerà nelle attività di igiene urbana del Comune di Acireale.

fb_img_1475234129967fb_img_1475234144011

Due le grandi novità: la Raccolta “porta a porta” estesa all’intero territorio cittadino e l’introduzione del sistema di tracciabilità dei rifiuti urbani ai fini della tariffazione puntuale. Il primo punta a un incremento della percentuale di raccolta differenziata e al raggiungimento in un breve termine dei dettami di legge vigenti in materia; il secondo, invece, ha l’obiettivo di premiare i cittadini virtuosi attraverso l’applicazione equa e puntuale della TARI.

wp_20160930_12_20_20_pro fb_img_1475234123215

“Tutti insieme dovremo lavorare per arrivare all’obiettivo di migliorare il decoro e la pulizia della nostra città ed innalzare gli indici di differenziata.- ha dichiarato l’assessore Fichera.– Inizia una nuova era, da 10 anni si attendeva una svolta e  Acireale svolterà davvero perché cambia  sistema, si passa alla raccolta differenziata porta a porta e perché saranno premiati i cittadini virtuosi. Confidiamo nella qualità del servizio e sono inoltre previsti dei servizi aggiuntivi che qualificano l’offerta della Tekra: la dotazione di cestini, posacenere e campagne di informazione e sensibilizzazione”.

Il cronoprogramma delle attività che la Tekra srl intende porre in atto, prevede, entro i primi 30 giorni, la ricognizione del territorio finalizzata a verificare le condizioni di viabilità e il censimento completo delle utenze domestiche e non domestiche. L’avvio del servizio sarà immediato e a regime con tutte le attività collaterali come lo spazzamento e il diserbo. Per il servizio di raccolta, invece, fino alla definizione dei dettagli di scopo, tutto rimarrà invariato.

fb_img_1475234150863

Il territorio sarà suddiviso in zone trattate in maniera calendarizzata e prefissata già nei primi tre mesi. Tale ripartizione consentirà un’azione di monitoraggio e screening della risposta da parte delle utenze che attiverà un processo di azioni correttive finalizzato al miglioramento del servizio.

“E’ un momento importante per la città. Finalmente siamo giunti alla stipula di un contratto settennale. Adesso inizia una sfida, un netto cambio di mentalità, un cambiamento culturale. Dobbiamo innanzitutto comprendere che l’epoca del conferimento in discarica è  finita, occorre avviare nel più breve tempo possibile la differenziata e questo ci aiuterà anche a mantenere la città più pulita., – ha dichiarato il sindaco-. Ci saranno mesi di incontro e informazione, prima di avviare il nuovo servizio tutti dobbiamo comprendere con chiarezza come funzioni”.

Entro i primi sei mesi tutte le utenze domestiche e non domestiche saranno raggiunte da addetti alla sensibilizzazione che, attraverso un sistema collaudato di riscontro, consegneranno loro il kit completo alla raccolta differenziata previsto dal capitolato d’appalto e tutti i materiali informativi ed educativi circa le buone pratiche domestiche.

Inoltre ogni introduzione di servizio o cambio di modalità dello stesso sarà preventivamente comunicato all’utenza attraverso l’affissione di manifesti informativi.

Erano presenti in conferenza stampa anche il delegato dell’Ufficio Speciale Raccolta Differenziata della Regione Siciliana, Nicola Russo, e il deputato regionale Nicola D’Agostino.

La Tekra srl, che opera da anni nel campo della Raccolta Differenziata, ha in particolare considerazione la comunicazione e l’informazione del cittadino. Azioni fondamentali per ottenere risultati positivi complessivi. Ciò è testimoniato dai successi che l’azienda annovera in Sicilia prima e in Italia poi. Basti guardare a Gela che in soli 40 giorni ha raggiunto il 50% di RD o a Belpasso, (gestito da Balestrieri Appalti, azienda del gruppo), che ha già toccato quota 70%.

lc