il 15 marzo 1975 finisce la leggendaria esistenza di Aristotele Onassis

Muore Aristotele Onassis, l’armatore greco dalla vita leggendaria: amante di Maria Callas, sposa  Jacqueline Kennedy. proprietario di un immenso impero economico.

Nato a Smirne, da una famiglia turca di umili origini, Onassis abbandona la Turchia durante la rivoluzione di Ataturk e inizia a far fortuna in Argentina. Nel 1932, in piena depressione economica, acquista navi mercantili a prezzi bassissimi, iniziando la sua attività di armatore divenendo proprietario di un immenso impero economico.

Nel 1957 acquista il controllo della compagnia aerea “Olympic Airways”.

Sfortunato come padre, perde entrambi i figli avuti dal primo matrimonio con la bellissima Tina Livanos: Alexander muore in un incidente aereo e Christina si suicida durante una delle sue frequenti crisi depressive.

Aristotele Onassis morì  a Neuilly-sur-Seine  dopo un intervento resosi necessario a causa di un’infezione. Pochi giorni prima aveva ricevuto un’ultima visita della Callas al suo capezzale.

La sua fortuna fu stimata nel 1975 in circa 500 milioni di dollari del tempo, pari oggi a circa 2,133 miliardi di dollari.

Onassis è stato il proprietario del Criastina O, considerato uno degli yacht più lussuosi del mondo e anche di un’isola chiamata Skorpios, non visitabile, nella quale è stato sepolto.