ACIREALE, -RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA- L’ASSESSORE FICHERA FA IL PUNTO SULLA SITUAZIONE. GIOVEDì UN ALTRO INCONTRO CON I CITTADINI “LUNEDI’ 20 MARZO PARTE ANCHE LA ZONA 1”

Acireale – Stamattina al Palazzo di Città l’assessore alle Politiche Ambientali, Francesco Fichera, ha incontrato la stampa per fare il punto sul servizio di raccolta differenziata porta a porta.

«Giovedì 16 marzo alle ore 18.00 nei locali dell’Ex Angolo di Paradiso alla Villa Belvedere si terrà un ulteriore incontro informativo. Tutti i cittadini che hanno bisogno di chiarimenti sono calorosamente invitati a partecipare,- ha esordito Fichera-. Il servizio è stato avviato anche nelle zone 2 e 3, dove ci sono diversi condomini e alcuni non hanno esposto i contenitori, ma oggi è andata meglio di ieri. Abbiamo effettuato diversi sopralluoghi per risolvere eventuali problematiche o disfunzioni e ci aspettiamo un miglioramento della situazione già dai prossimi giorni. Lunedì 20 marzo continueremo con il Piano e avvieremo il servizio nella zona 1, costituita da grandi condomini, (che comprende piazza Europa, viale Principe Amedeo, corso Italia, il resto di corso Umberto e corso Sicilia). Con la zona 1 serviremo 6.800 utenze delle 25.000 del Comune di Acireale. Siamo a un quarto del cammino, andiamo con i piedi di piombo in queste zone, incontriamo amministratori e condomini e stiamo risolvendo ogni criticità manifestata dai singoli. Devo ringraziare alcuni degli amministratori e la gran parte della città che collabora. Invito tutti, anche coloro che pensano che il problema non li riguardi, ad intervenire all’incontro di giovedì o a chiamare l’Ufficio Ambiente. Certamente mettere tutto in un sacchetto e buttarlo nel primo cassonetto era più semplice, c’è una parte di città che pensa che si possa indietro, ma li rassicuriamo, Acireale ha svoltato e il sistema di differenziata porta a porta sarà esteso a tutti. Stamattina in seguito ai controlli in via Verdi e in via Fichera, sono stati elevati quattro verbali. O ci si adegua o si cambia città. L’amministrazione è disponibile al dialogo e ad organizzare incontri per risolvere tutte le criticità, gli uffici funzionano, il personale è disponibile, non c’è ragione per cui ad Acireale non si possa fare la raccolta differenziata, come in tante altre città italiane».

 

ELENCO STRADE ZONA 1

  1. AMEDEO PRINCIPE VIALE
  2. D’ACQUISTO S. PIAZZA
  3. EUROPA PIAZZA
  4. INDIRIZZO PIAZZA
  5. ITALIA CORSO n.1 – n.65 / n.2 – n.78 (da P.zza Indirizzo a C.so Savoia)
  6. LOMBARDIA VIA
  7. MONTALE E. VIA
  8. PIEMONTE VIA
  9. SAVOIA CORSO n.182 – n.136 (da Viale P. Amedeo a via Martinez)
  10. SCIONTI DOTT. O. VIA
  11. SICILIA CORSO n.77 – n.113 / n.70 – n.110 (da P.zza Europa a C.so

Italia)

  1. UMBERTO I CORSO n.191 – n.257 / n.176 – n.230 (da via Fabio a P.zza

Indirizzo)

  1. VENETO VIA n.3 – n. 27 / n.62 – n.78 (da via Martinez a viale

P.Amedeo)

 

us lc

ACIREALE, “LE GIORNATE DELLA CULTURA”. PROSSIMI APPUNTAMENTI

Marzo 2017 ad Acireale è il mese della cultura. In programma ci sono 30 appuntamenti convegni, dibattiti e riflessioni dedicati alla letteratura siciliana, alla fumettistica, all’attualità, all’arte e alla storia.

Agli incontri, promossi dalla Città di Acireale con la Diocesi di Acireale, prenderanno parte studiosi, giornalisti, artisti e scrittori che si confronteranno direttamente con la città e con gli studenti delle scuole superiori.

L’obiettivo è quello di rimettere Acireale, un tempo città degli studi e punto d’incontro di letteratura, musica ed arte, al centro del circuito culturale siciliano e non solo.

Il calendario delle Giornate della Cultura prevede

Martedì 14 marzo

ore 18.00 -Auditorium “Pinella Musmeci” Villa Belvedere – Acireale

Presentazione del libro “Lo stato nascosto, le trattative che portarono alla pax mafiosa” di Rosalia Monica Capodici e Antonio Michele Moccia, edito da Salvatore Insenga Editore.

Alla serata, incentrata sui temi della dimensione statuale e del dialogo tra Stato e mafia, interverranno:

Salvatore Borsellino, Fratello del giudice Borsellino e Fondatore dell’Associazione Agende Rosse

Angela Manca, Madre di Attilio Manca

Luciano Traina, Fratello di Claudio Traina agente di scorta del giudice Borsellino

Brizio Montinaro, Fratello di Antonio Montinaro agente di scorta del giudice Falcone

Sebastiano Ardita, Magistrato

Monica Capodici, Autrice

Antonello Marini, Ideatore del libro “Lo stato nascosto”

Salvatore Insenga, Editore

Modererà Vincenzo Barbagallo, Reporter

Introdurrà: Salvo Emanuele Leotta, presidente associazione “L’Impulso”

Venerdì 17 marzo

Ore 10.00 -Liceo Archimede – Acireale

Presentazione fumetto “EXODUS”. Sarà presente l’autore ALESSANDRO MEREU – cantante, fumettista e blogger. Dal 2012 è autore del fumetto online JENSU DI NAZARETH, sotto lo pseudonimo di Don Alemanno.

Ore 21.00 – via Romeo – Acireale

Reading “Te lo leggo in faccia”- a cura dell’associazione Eralavò

 Sabato 18 marzo

Ore 17.30 –Antisala Consiliare Palazzo di Città – Acireale

Inaugurazione mostra “LA MAFIA RACCONTATA AI RAGAZZI”

Interverrà Lelio Bonaccorsi – fumettista, illustratore e insegnante. Ha pubblicato su Corriere della Sera, L’Unità, la Gazzetta dello Sport e Wired, partecipato a diversi festival del fumetto con esposizioni personali e collettive e raggiunto risonanza all’estero pubblicando anche in diversi stati europei, nel Nord America e in America latina. E’ anche docente alla scuola del fumetto di Palermo e Messina

Mostre Permanenti aperte nel mese di Marzo

In concomitanza del mese della cultura in programma ad Acireale le mostre permanenti dei Pupi Siciliani e delle Uniformi Storiche saranno aperte anche tutte le domeniche dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30 con ingresso libero.

U.S. Licia Castorina

ACIREALE, DA LUNEDì LA SOSTA SI POTRA’ PAGARE ANCHE CON UN SEMPLICE SMS

Acireale – Parcheggiare ad Acireale è sempre più facile. Da lunedì 13 Marzo partirà ufficialmente il servizio di Mobile Ticketing.

Accessibile da qualsiasi smartphone e senza bisogno di registrazioni,per acquistare agevolmente i biglietti del parcheggio auto sulle strisce blu accessibile da qualsiasi telefono cellulare e senza bisogno di registrazioni.

Per acquistare agevolmente i biglietti del parcheggio auto sulle strisce blu. Il nuovo sistema di sosta a pagamento è stato presentato stamattina in conferenza stampa al Palazzo di Città. Sono intervenuti il sindaco Roberto Barbagallo, il comandante della polizia municipale Antonio Molino e Dario Ferlito per A-Tono.

«Il nuovo sistema per la sosta semplificherà ulteriormente la vita agli automobilisti,- ha detto il sindaco-. Anche chi non ha lo smartphone, chi non vuole effettuare registrazioni o usare le carte di credito potrà comodamente pagare la sosta tramite il proprio credito telefonico».

Acireale è la prima città in Italia dove si potrà pagare grazie a DropTicket, la App sviluppata da A-Tono, la sosta dal proprio cellulare in maniera ibrida utilizzando, a seconda delle esigenze, sia il credito telefonico che quello bancario.

Sarà possibile pagare il parcheggio dell’auto acquistando la sosta singola da un’ora – al costo di € 0,60/h – con credito telefonico, ma si potranno acquistare anche pacchetti minuti in tagli da 5 e 10 Euro utilizzabili con il sistema Start&Stop, grazie alla stessa App e pagando con credito bancario.

«Questo sistema si aggiungerà ai vecchi biglietti per la sosta, al sistema easy park e presto saranno anche delle colonnine in alcune delle aree di sosta del centro», ha precisato il comandante Molino.

Per pagare la sosta tramite il credito telefonico basterà inviare un sms al numero 4896897 con la stringa “sosta numero della targa”.

 I dettagli DropTicket Acireale_rev.02

us Lc

 

ACIREALE: TUTTO PRONTO PER LA SETTIMA EDIZIONE DI “UN CALCIO AL RAZZISMO”

Acireale – 250 partecipanti iscritti, 15 squadre di calcio, 9 di pallavolo e 6 di basket, 30 atleti al via delle gara di mezzofondo.

Sono questi i numeri principali della settima edizione di “Un Calcio al razzismo” torneo sportivo transculturale in programma mercoledì 22 febbraio (dalle ore 8,30 alle 18) presso il PalaVolcan e l’area sportiva attrezzata “Francesco Vecchio” di corso Italia.

La manifestazione, nata dall’incontro tra lo Sprar (servizio di protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Acireale e quello di Caulonia (Rc), è organizzata dal Consorzio Il Nodo in collaborazione con il Comune di Acireale, il Centro Sportivo Italiano di Acireale, la Fondazione del Carnevale di Acireale e lo Sprar.

Ha l’obiettivo di coniugare lo strumento dello sport con il lavoro di incontro e confronto tra le diversità che popolano sempre più le Comunità del terzo millennio.

Questa mattina a Palazzo di Città nel corso di una conferenza stampa sono stati illustrati i particolari dell’iniziativa.

“Un momento di aggregazione molto importante –ha sottolineato l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo-. Come abbiamo constatato lo scorso anno si tratta di una manifestazione bellissima all’insegna dello sport e dell’integrazione. Ringrazio tutti gli attori protagonisti, il Consorzio Il Nodo e il Csi su tutti, per aver lavorato anche quest’anno all’iniziativa migliorandola ancora di più. Rivolgo un invito a tutta la città a presenziare alla manifestazione”.

L’assessore alle Politiche Sociali Adele D’Anna ha aggiunto: “Gli esseri umani sono tutti uguali, al di là della razza, dell’etnia, del Paese d’origine. Ritengo che all’interno delle scuole bisogna lavorare in tal senso e veicolare questi valori, non solo semplicemente con dei percorsi didattici classici ma attraverso delle attività che coinvolgono emotivamente i ragazzi e che li fanno stare a fianco a coetanei simili a loro ma che provengono da altri paesi e magari hanno un colore diverso della pelle. Soltanto con esperienze di conoscenza e divertenti sarà possibile superare certe barriere che magari in maniera inconsapevole si creano nella relazione con l’altro”.

“Ormai una manifestazione collaudata, giunta alla settima edizione, appuntamento stabile che si inserisce all’interno di tutta una serie di attività di integrazione. Questa è una delle tante che il Consorzio Il Nodo mette in atto a favore dei cittadini acesi e dei migranti” ha concluso il direttore dell’Area Immigrazione del Consorzio, Gabriele Spina.

L’edizione 2017 di “Un calcio al razzismo” prevede la partecipazione delle forze dell’ordine e del progetto Sprar di Caulonia (Rc), gestito dalla Cooperativa Sociale Pathos.

L’appuntamento è fissato per le 8,30 di mercoledì 22 febbraio con il raduno degli atleti e formazione squadre al PalaVolcan. Quindi i saluti istituzionali del sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo; del presidente del Consorzio Il Nodo, Fabrizio Sigona e degli assessori Giuseppe Sardo (Sport) e Adele D’Anna (Politiche Sociali).

Us L.c

Acireale zona Suffragio: “la differenziata e la svolta del porta a porta”

Acireale zona Suffragio – “La differenziata e la svolta del porta a porta”  ad Acireale non è più un utopia.

La differenziata è partita da più di una settimana al quartiere Suffragio, nelle zone  4 e 5, da stasera anche la zona 6, in un territorio suddiviso in 25 zone.

Siamo andati al quartiere Suffragio per vedere come hanno reagito i cittadini a questo cambiamento.

Ad accompagnarmi  Fernanda Visalli,  da sempre impegnata nella pulizia del quartiere e da sempre protagonista di atti di civiltà, Fernanda (che ringrazio per la disponibilità che ha voluto riservarmi) è un valido aiuto per la comunità del Suffragio, che le si rivolge per ogni informazione, lei a sua volta  usa un linguaggio semplice e sa catturare l’attenzione, peraltro, venendo da Modena dove la differenziata si fa da anni, ha certamente più conoscenza e dimestichezza, di chi si approccia alla differenziata per la prima volta.

Il Suffragio oggi si presenta sicuramente più pulito e organizzato, il personale della Tekra fa sentire la sua presenza e la comunità sta facendo la sua parte. Non resta che augurarci che tutto il territorio venga raggiunto il prima possibile.

Un ringraziamento particolare a Fernanda Visalli per avermi accompagnata al Sig. Ferlito, al Sig. Antonino, alla Signora Mirella e al personale della Tekra per avermi permesso questa pubblicazione.

Ho raccolto alcune testimonianze in questo video

Photogallery

As

Acireale: Si apre sabato 18 febbraio la kermesse de “Il più bel Carnevale di Sicilia”

Acireale – Dopo la grande rincorsa, torna il Più bel Carnevale di Sicilia e si affaccia sui più importanti palcoscenici.

La Città di Acireale e la Fondazione del Carnevale di Acireale vi aspettano il 18 e 19 febbraio e dal 23 al 28 febbraio!

Grazie alla pagina Facebook Carnevale di Acireale e al nuovo sito www.carnevaleacireale.info

sarete sempre aggiornati sugli eventi, sulle parate e sulle curiosità di questa bellissima festa! Bellezza, emozioni, folklore, musica a tutto volume, un popolo in piazza che balla e si diverte e i meravigliosi giganti in cartapesta che sembrano toccare il cielo… Mancano 9 giorni al Più bel Carnevale di Sicilia 2017. Il programma multilingue è stato presentato stamattina alla stampa al Palazzo di Città.

La satira, la fantasia e l’arte dei maestri della cartapesta restano indiscusse protagoniste della festa, con le nuove otto gigantesche opere coloratissime, animate dai sofisticati effetti scenici, che sfileranno lungo il circuito del centro storico e regaleranno al pubblico le suggestive esibizioni illustrate dal commento multilingue.

Sette maschere singole e otto testoni seguiranno nella parata i carri allegorici.

Il circuito sarà animato dalla musica e dallo spettacolo di bande musicali e folkloristiche internazionali.

In conferenza stampa sono intervenuti il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo; l’assessore al Turismo, Antonio Coniglio; il presidente della Fondazione del Carnevale, Antonio Belcuore; il direttore artistico del Carnevale, Giulio Vasta; il responsabile direzione territoriale Sicilia Centro del Credito Siciliano, Santo Sciuto; e il deputato regionale Nicola D’Agostino.

Il presidente Belcuore ha ringraziato il Cda della Fondazione, le forze dell’ordine, le associazioni, i partner, gli sponsor, i dirigenti e dipendenti e tutti gli attori della manifestazione presenti in antisala consiliare e ha sottolineato che è obiettivo della Fondazione e dall’Amministrazione declinare il Carnevale dalla cartapesta, non più dal carro, per farlo diventare motore di sviluppo per tutto l’anno:

«La novità più importante del 2017 è il ritorno agli otto carri con una sfilata imponente e delle opere che si presentano maestose e bellissime. Altra novità il media partner del Carnevale 2017, RDS che darà proiezione nazionale ad un evento grandissimo che merita questo palcoscenico. E domani a Taormina a Palazzo Corvaia sarà inaugurata la mostra dei carri in miniatura. Quindi il Carnevale esce dai confini e siamo certi che sarà una grande edizione con una grande partecipazione».

Per un grande Carnevale, ci vuole un grande media partner. Sabato 18 febbraio RDS sarà presente in piazza Duomo a Acireale alla cerimonia di apertura del Carnevale, alla sfilata e alla festa serale.

Una presenza importante che non si limiterà a garantire un’informazione sul Carnevale “più bello di Sicilia” agli ascoltatori di RDS, ma sarà la miccia per far esplodere la carica di divertimento e allegria, con un carro allegorico ispirato al morning show di successo “Tutti Pazzi per… RDS”, che aprirà la grande parata dei carri con la partecipazione di cookie band, marching band e bande folkloristiche che creeranno la corte della Regina del Carnevale con Re Burlone.

L’assessore Coniglio ha ricordato che è obiettivo primario dell’Amministrazione comunale acese professionalizzare il turismo, da qui l’idea di affidare a Belcuore la guida della Fondazione del Carnevale:

«Il Carnevale è la manifestazione principe del cartellone Acireale Eventi. Avevamo fatto un passo indietro l’anno scorso per risistemare la Cittadella e ridare innanzitutto dignità al lavoro dei nostri maestri della cartapesta, era in realtà una rincorsa e quest’anno ci sono tutti i presupposti per fare un grande Carnevale».

Il sindaco Barbagallo ha ringraziato per il grande lavoro quanti collaborano per organizzare la manifestazione e ha annunciato: «Sarà un Carnevale di qualità sotto tutti i profili: le opere alle Cittadella che sono meravigliose, l’organizzazione, la promozione che esce dal circuito regionale. Siamo presenti negli aeroporti di Roma, Milano e Palermo e il The Guardian cita il nostro Carnevale tra i 10 più belli al mondo. La programmazione premia e le scelte coraggiose fatte negli anni passati: lo stop per la sistemazione della Cittadella e la destagionalizzazione della manifestazione premiano. Il Carnevale 2017 è programmato e promozionato da un anno e alla fine della manifestazione non ci fermeremo. E’ stato messo al bando il bozzetto di Manara, un’opera singolare e importante che resterà esposta nella nostra città».

Nell’edizione 2017 del Più Bel Carnevale di Sicilia non mancheranno i fiori, protagonisti del lunedì, come tradizione comanda.

«E’ un’edizione nuova, ma che riprende importanti elementi della tradizione, – ha spiegato il direttore artistico Giulio Vasta-. Sabato usciranno tutti i carri allegorico grotteschi e torneranno i testoni, dopo tanti anni di assenza. Ci sarà una grande festa in maschera per bambini e ragazzi nel giovedì grasso, ma soprattutto i fiori torneranno protagonisti il lunedì con una retrospettiva che parte delle carrozze dell’800, dalla quale i nobili lanciavano fiori e confetti, fino ad arrivare alle macchine infiorate degli anni ‘70».

Se il Credito Siciliano per bocca di Sciuto ha definito il Carnevale acese fiore all’occhiello del turismo regionale, il deputato regionale Nicola D’Agostino, ricordando il grande lavoro di destrutturazione e ricostruzione del meccanismo del Carnevale svolto dall’Amministrazione Barbagallo e dal Cda della Fondazione Carnevale, ha evidenziato: «Con il nuovo meccanismo il Carnevale diventa investimento per la Città. Se il Carnevale esce dai confini del territorio diventa risorsa, prospettiva di sviluppo e ritorno economico e il nostro Carnevale può essere la più grande manifestazione turistica della regione e ha possibilità di essere centro di attrazione turistica 12 mesi all’anno».

Con il Più Bel Carnevale di Sicilia 2017 torna a grande richiesta la LOTTERIA DEL CARNEVALE. In palio per chi acquisterà il biglietto una Lancia Nuova Y, uno scooter Keeway Logik e una crociera per due persone. L’estrazione dei biglietti vincenti è fissata per il 13 maggio.

Sui social a raccontare tutta l’euforia della più divertente festa di piazza impazzano gli hashtag #acicarnevale #carnevaleacireale #acirealeEventi #acireale #carnevaliditalia.

Il Carnevale di Acireale 2017 è organizzato dalla Fondazione del Carnevale di Acireale.

Enti co-finanziatori Città di Acireale, Regione Siciliana e Credito Siciliano. La manifestazione si avvale della partnership di SAC e RDS e del contributo di sponsor privati.

PROGRAMMA UFFICIALE CARNEVALE DI ACIREALE 2017

 

Sabato 18 febbraio

ore 16.00 | Centro Storico Inaugurazione Mostre: Carri in miniatura,  bozzetti, cartoline, storia del Carnevale (vedi indirizzi su altre iniziative)

ore 17.00 | Circuito tradizionale Presentazione ufficiale di tutti i carri allegorici,  accompagnati dalla guggen band svizzera “Ringmurechutze Murten”  dalla marching band ucraina “Fanfares of Lviv & Mazhoretky Feyeriya” e la partecipazione della corale americana “Saint Anthony’s High School Chorus” che creeranno la corte della Regina del Carnevale

ore 17.30 | Piazza Duomo Arriva la Regina del Carnevale, accompagnata da Re Burlone  Consegna delle chiavi della Città dal Sindaco di Acireale

ore 18.00 | Lungo il circuito del Carnevale Esibizione dei carri

ore 21.00 | Piazza Duomo  Musica e divertimento con l’animazione di RDS

Domenica 19 febbraio

ore 11.00 | Lungo il circuito del Carnevale  Sfilata di bande musicali con esibizioni  coreografiche

ore 12.00 | Carri allegorico-grotteschi in esposizione

ore 15.00 | Sfilata dei carri allegorico-grotteschi, maschere singole e testoni, accompagnati da  bande musicali e folkloristiche

ore 21.00 | Piazza Duomo  Camera a Sud Orchestra  “Il swing che si affaccia al sud”

Giovedì 23 febbraio

ore 16.00 | Lungo il circuito tradizionale del Carnevale  Scuole in maschera “I Popoli del Mediterraneo” Sfilata di gruppi mascherati scolastici con la  partecipazione di maschere singole e testoni

ore 18.00 | Piazza Duomo “Pomeriggio Giovani” Festa in maschera per ragazzi con DJ,  animazione, zucchero filato, popcorn e la partecipazione del gruppo musicale “Te le ricordi tu” le più belle musiche dei cartoni animati

Venerdì 24 febbraio

ore 10.00 | Piazza Duomo “Pazza Duomo” Music & Dance

ore 16.00 | Teatro Turi Ferro (parcheggio gratuito cortile San Luigi) Concorso Bambini in Maschera

ore 20.00 | Piazza Duomo Ballando a Carnevale con la partecipazione delle scuole di danza acesi

Sabato 25 febbraio

ore 10.30 | Lungo il circuito tradizionale del Carnevale  Scuole in maschera “I Popoli del Mediterraneo” sfilata di gruppi mascherati scolastici

ore 12.00 | Piazza Duomo “Flash Mob” con i ragazzi delle scuole

ore 16.00 | Lungo il circuito del Carnevale Sfilata di carri allegorico-grotteschi, maschere singole e testoni con bande musicali e e folkloristiche

ore 22.00 | “Balla coi Carri” festa in maschera In diversi punti del circuito, i carri si  trasformeranno in discoteche con DJ ed  offriranno generi diversi di  musica da ballare: Dance-commerciale,  Latino-americano, Zibaldoni, anni ‘60 e ‘70, Liscio e balli di gruppo

Domenica 26 febbraio

ore 9.30 | Piazza Duomo e Piazza Indirizzo I carri in mostra

ore 11.30 | Lungo il circuito del Carnevale Parata di posizionamento dei carri  allegorico-grotteschi con esibizioni

ore 13.00 | Piazza Garibaldi “Aspettando… Ballando”  L’orchestra a pranzo

ore 15.00 | Lungo il circuito del Carnevale Sfilata di carri allegorico-grotteschi, maschere singole e testoni  con bande musicali e folkloristiche

ore 21.00 | Piazza Duomo La Luna Rossa Orchestra cover band di Renzo Arbore

Lunedì 27 febbraio

ore 17.00 | Lungo il circuito del Carnevale “La giornata dei Fiori” (ricostruzione storica)  dalle carrozze dell’800 alle auto anni ‘30  addobbate di fiori, alle macchine infiorate anni ‘70 con sbandieratori e gruppi mascherati

ore 20.30 | Piazza Duomo Archinué in Concerto “Biancaneve non vuole svegliarsi” Tour Promotion

Martedì 28 febbraio

ore 12.00 | Lungo il circuito del Carnevale Carri allegorico-grotteschi in parata

ore 15.30 | Piazza Indirizzo Sfilata finale dei carri allegorici e delle maschere singole e testoni con bande musicali e folkloristiche

ore 21.00 | Piazza Duomo  Stile Italiano Orchestra Spettacolo

ore 23.00 | Premiazione dei vari concorsi e arrivederci alla Festa dei Fiori 29, 30 aprile e 1 maggio 2017

Altre iniziative

“XXI Concorso Carri in miniatura”  dal 18 al 28 febbraio – presso IPAB Santonoceto – Corso Umberto 188 Esposizione a cura dell’Associazione Culturale Gruppo Liberi Artisti

Numero Unico di Carnevale – Rivista satirico umoristica a cura del Circolo Universitario

Concorso “Bambini in Maschera” iscrizioni (solo mattina) fino al 22 febbraio presso Fondazione del Carnevale via Ruggero Settimo n° 5 – tel. 095 895257

15° Campionato di Scacchi a squadre “Trofeo di Carnevale 2017 Città di Acireale” sabato 25 febbraio dalle ore 16.00 – Club Frecce Tricolore – Via A. Raffaele n° 4

Mostra dei bozzetti dei Carri del Carnevale XX mostra sul Carnevale “Maschere e mascherine… l’arte acitana” Concorso di disegno su cartolina postale a cura dell’Associazione Filatelica Numismatica Acese dal 18 al 28 febbraio – Piazza Duomo 16

Annullo postale commemorativo “II più bel Carnevale di Sicilia 2017” sabato 25 febbraio dalle ore 15.00 alle ore 21.00 – Piazza Duomo 16

Bottega della Cartapesta a cura dell’Associazione Artigianato Acese in Piazza Garibaldi

Carnevale di Acireale a Taormina – Mostra di carri in miniatura dal 10 al 28 febbraio – Palazzo Corvaia, Taormina – ingresso libero

Carnival’s Got Talent – esibizione di giovani artisti Lunedì 27 febbraio – Teatro Turi Ferro – a cura dell’Associazione Sol Granata

“Carnevalino di Quartiere”  sabato 25 febbraio mattina – Piazza Dante

Concert of the Saint Anthony’s High School Chorus sabato 18 febbraio ore 11.00 – Chiesa Cattedrale – ingresso libero

Progetto Obiettivo Musica con la partecipazione straordinaria di Luca Madonia domenica 26 febbraio ore 10.30 – Villa Belvedere, ex Angolo di Paradiso

“I sapori dell’Etna” 2° Trofeo Il più bel Carnevale di Sicilia lunedì 20 febbraio dalle ore 10.00 alle 20.00 – Certosa dei Cavalieri a cura dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani (Catania)

Il Carnevale di Acireale 2017 è organizzato dalla Fondazione del Carnevale di Acireale.

Enti co-finanziatori Città di Acireale, Regione Siciliana e Credito Siciliano. La manifestazione si avvale della partnership di SAC e RDS e del contributo di sponsor privati.

INFO E CONTATTI

www.carnevaleacireale.info

www.comune.acireale.ct.it

info@carnevaleacireale.it

095895249  – 095895254 – 095891999

Stampa: licia.castorina@gmail.com   095895201

 

Acireale gestione rifiuti : Svolta epocale e il tentativo di un’opposizione di fare notizia?

Acireale, Gestione Rifiuti – Svolta epocale e il tentativo di un’opposizione di fare notizia?

Un botta e risposta tra l’ex assessore all’Ambiente Gaetano Leonardi, l’assessore in carica Francesco Fichera e il Sindaco Roberto Barbagallo, carte alla mano e tutto sembra risolversi in una bolla di sapone, almeno per il momento.

L’oggetto del contendere e’ il CCR di via Catusi ed il finanziamento della Regione Siciliana per il suo allestimento.

A detta dell’ex assessore Gaetano Leonardi, che convoca una conferenza stampa al Bar Belvedere di Acireale, il finanziamento per l’allestimento del CCR in Via Catusi, non verrà erogato perché il progetto è scaduto. Non si fanno attendere le risposte, immediate del Sindaco Roberto Barbagallo e dell’assessore Francesco Fichera,  supportate dalla documentazione e che smontano nel giro di mezz’ora l’apparato verbale che voleva avere tutto il sapore di uno scoop, nelle dichiarazioni di Leonardi.

«L’iter del finanziamento di fatto sta andando avanti tanto che la Regione Siciliana al fine di emettere il decreto ha richiesto al comune di Acireale integrazioni che l’amministrazione sta provvedendo a produrre in tempi celeri. Sostanzialmente si tratta dello stesso finanziamento (fondi non utilizzati) che l’amministrazione precedente ha perso prima nel 2004 e poi nel 2010 e ripresi dall’amministrazione Barbagallo» – ci spiegano in conferenza stampa sindaco e assessore.

Il tentativo di un’opposizione di fare notizia?

Dispiace per l’ex assessore Leonardi, imprenditore stimato ed ex assessore all’ambiente nella coalizione di Forza Italia, che nei due anni di mandato con l’Amministrazione Garozzo si è speso con passione e che avremmo voluto vedere a fianco di Fichera, visto che il progetto perseguito è lo stesso, e che, piaccia o no rappresenta per la città una “svolta epocale”. Ma ancor di più non si comprende quale sia stata la ragione che ha spinto Leonardi a prestare la faccia ad un “paio” di giovani che costituiscono un movimento di opposizione extra consiliare come Officina Acireale invece di vedere la scesa in campo della sua “eminenza grigia” rimasta per qualche oscura ragione dietro le quinte.

Intanto l’assessore Fichera incassa i primi successi, la differenziata in centro storico partita ormai da una settimana, sta dando i risultati sperati, ed anche se il CCR non è ancora pronto, siamo coperti dalle convenzioni che il comune ha stipulato, per il conferimento dei rifiuti riciclabili, la risposta civile dei cittadini fa ben sperare ed è auspicabile, vedere oltre i cittadini, forze di opposizione e amministrazione coesi nel perseguire lo stesso risultato per il bene della città, anziché rallentarne il lavoro.

Un lunedì mattina movimentato ed un tentativo fallito, ma che serva ancor di più da sprone per andare avanti, buon lavoro dunque a “Tutti Noi..”in riga differenziamo!

As

la documentazione

le interviste

 

 

 

 

 

ACIREALE: IN ARRIVO IL DECRETO DI FINANZIAMENTO PER IL PATTINODROMO

Acireale – E’ in arrivo il decreto di finanziamento per la Ristrutturazione e il completamento del Pattinodromo comunale.

Il progetto inserito nel Patto per il Sud sarà finanziato per 1.015.000 euro e prevede principalmente la realizzazione della copertura geodetica e l’ampliamento della struttura di collegamento tra gli spogliatoi e la copertura.

Lo ha annunciato l’assessore allo Sport della Città di Acireale, Giuseppe Sardo: «Ieri all’Assessorato regionale Turismo Sport e Spettacolo si è svolto un importante incontro per gli aggiornamenti necessari sui progetti finanziati dal Patto per il Sud. La Città di Acireale si appresta ad avere finalmente in mano il finanziamento per il completamento e la copertura del Pattinodromo comunale che va a concludere un percorso iniziato anni fa e che ci auguriamo possa avere la sua realizzazione nel più breve tempo possibile.

Ancora qualche piccolo adempimento burocratico e dovrebbe pervenire il decreto di finanziamento con il quale potremo procedere al bando di gara».

us

ACIREALE, IL POLO STRATEGICO TURISTICO “LA TERRA DEI GIGANTI” FINANZIATO DAL MIBACT. DIECI COMUNI INSIEME PER PROGRAMMARE LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

Acireale – Il Polo strategico turistico “La Terra dei Giganti” potrà diventare realtà. Il progetto con cui il Comune di Acireale, con Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Valverde, San Gregorio di Catania, Zafferana Etnea, Santa Venerina e Milo ha partecipato al bando del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per sostenere i costi delle progettazioni per “la valorizzazione delle aree di attrazione culturale” sarà finanziato per 300 mila euro.

“La Terra dei Giganti” è rientrato tra i 19 progetti di valorizzazione culturale presentati da Comuni e aggregazioni di Comuni del sud, che verranno finanziati con risorse europee pari a 5,6 milioni di euro provenienti dal Piano di Azione e Coesione del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo 2007-2013.

I dieci sindaci dei Comuni, che contano una popolazione complessiva di 156.673 abitanti, si sono seduti allo stesso tavolo per ragionare di sviluppo turistico e hanno stipulato un apposito protocollo d’intesa. Hanno presentato una proposta progettuale comprendente interventi di recupero, conservazione, fruizione e valorizzazione, anche a fini turistici del Polo di rilevanza strategica culturale Valle dell’Aci, che necessita di interventi per migliorare l’accessibilità e la fruibilità fisica e virtuale degli stessi e di una progettazione coordinata ed integrata.

Il fabbisogno principale a cui si intende rispondere è il miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio culturale, materiale e immateriale dell’area, al fine di sostenere i processi di sviluppo del turismo e delle industrie culturali e creative, che potranno permettere nuovi modelli di business e creare nuova occupazione, con un miglioramento complessivo nella qualità della vita.

La progettazione per Acireale e i nove Comuni chiedono il sostegno del Ministero prevedono specifiche azioni di un’unica strategia: lo studio e la ricerca delle antiche connessioni all’area archeologica Valle di Aci e l’individuazione di una road map dele destinazioni culturali di maggior appeal del territorio; il recupero e la valorizzazione degli antichi sentieri: la via dei mulini; la via del mercante e del pellegrino; i percorsi dall’acqua al fuoco; la progettazione di piattaforme conoscitive ed informative, sistemi informativi integrati, soluzioni e allestimenti TIC di supporto e di accompagnamento alla visita dell’area e degli attrattori insistenti con punti di connessione free wi-fi; la pianificazione di azioni di sostegno allo sviluppo di attività culturali ed economiche e un piano di comunicazione integrato.

La prospettiva è di mettere a sistema i beni culturali presenti nell’area, rafforzando domanda e offerta degli attrattori di rilevanza strategica, promuovere sinergie per favorire l’incremento di attività economiche connesse alla dotazione culturale, il recupero e la valorizzare degli antichi sentieri che dall’area archeologica della Valle dell’Aci si dipartivano verso il mare e l’Etna, cosicché, attraverso un percorso dolce di accessibilità fisica e virtuale dei principali attrattori culturali e naturalistici del territorio, si arrivi alla riscoperta del vissuto e dell’identità dei luoghi. Gli interventi ricadranno nei territori comunali di pertinenza, ma saranno integrati a quelli previsti dalla Sovrintendenza. Il partenariato pubblico privato sosterrà la sperimentazione innovativa della gestione ed il coinvolgimento dei privati

Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, ringrazia i nove sindaci partner del progetto per aver creduto nel progetto, la Sovrintendenza e l’Associazione Ingegneri Architetti Acesi, per l’importante contributo tecnico:

«E’ una progettualità importante che coinvolge un territorio molto vasto dal mare all’Etna. Un raggruppamento di Comuni con tanti beni architettonici, ambientali e culturali, che messi assieme formano un eccezionale patrimonio per l’umanità tutta. Ora più che mai ogni progetto di un singolo Comune deve avere un filo conduttore unico, il mare e l’Etna, patrimoni che possono farci fare un salto di qualità in termini turistici. Basta fare sinergia e lavorare tutti ad un unico obiettivo, la valorizzazione del nostro territorio, del nostro patrimonio ai fini di uno sviluppo anche economico che apre anche nuove importanti prospettive lavorative».

Salvatore Maugeri, presidente dell’Associazione Ingegneriarchitettiacesi, esprime la propria soddisfazione per il risultato raggiunto:

«L’associazione ha partecipato al qualificato gruppo di lavoro costituitosi con l’adesione dei 10 Comuni interessati  alla partecipazione al bando, fornendo supporto tecnico e di ideazione delle azioni integrate previste in seno alla proposta progettuale.

Le risorse messe a disposizione dal Ministero dei Beni Culturali potranno consentire di sviluppare, al livello esecutivo, la progettualità necessaria alla messa in rete, fruizione e valorizzazione di importanti ambiti del patrimonio materiale e immateriale del territorio attivando altresì, anche attraverso partenariati pubblico-privato, nuove opportunità occupazionali .

Ringrazia infine i soci che hanno fattivamente partecipato al progetto».

allegato 1 bis

us Acireale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Acireale : Continua l’allerta meteo, il Sindaco ” Dalle prossime ore peggioramento. DOMANI SCUOLE CHIUSE”

L’ultimo bollettino del Dipartimento regionale di Protezione Civile indica per le prossime ore e per tutta la giornata di domani, lunedì 23 gennaio, il persistere della fase di allarme e massimo livello di allerta.

Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, invita la cittadinanza alla massima prudenza negli spostamenti e soprattutto a tenersi a distanza dai torrenti e dai punti sensibili.

A titolo precauzionale a tutela della pubblica e privata incolumità è stata disposta la chiusura delle scuole, del cimitero, degli impianti sportivi e dei parchi cittadini.

Il presidio di Protezione Civile resterà attivo per il monitoraggio e la verifica delle eventuali criticità.

“Già dalle prossime ore e fino a domani mattina si prevede un aumento delle precipitazioni. Il bollettino della protezione civile indica il persistere del codice rosso e dello stato di allarme. Confermiamo per la giornata di domani la chiusura di strutture sportive, parchi e cimitero e scuole. Raccomando a tutti la massima prudenza negli spostamenti. Evitiamo le strade vicino ai torrenti”.

 

 

 

 

us Acireale, 22 gennaio 2017

Acireale : Guida completa per una buona differenziata “non facciamoci trovare impreparati”

Acireale – Si è tenuto ieri il primo incontro informativo con la comunità della zona Suffragio, alla presenza del Sindaco Roberto Barbagallo e dell’assessore all’Ambiente Francesco Fichera accompagnati da uno dei tecnici della Tekra.

Tanto il sindaco quanto l’assessore hanno fornito informazioni dettagliate e risposto alle domande dei cittadini presenti alla riunione, potete vedere i video sulla pagina facebook L’altra città.

Mentre aspettiamo che le stesse informazioni raggiungano anche la nostra zona di appartenenza, impariamo e non facciamoci trovare impreparati :

Calendario con i giorni di conferimento

La guida completa

Nel caso qualche utente non fosse in casa per il ritiro del kit troverà questo avviso:

A tal proposito è stato sottolineato, che nei condomini verranno forniti i contenitori grandi carrellati ed un solo contenitore a famiglia per l’umido corredato di busta.

Come ogni cambiamento allo stato iniziale porterà con sè qualche difficoltà soprattutto per gli anziani, ma con la buona volontà sarà facile comprendere che nulla è impossibile. L’amministrazione Barbagallo sta facendo la sua parte dotando la città di un meccanismo che non è stato facile inizialmente neanche in altri comuni, tocca però a noi cittadini acesi fare la differenza insieme.

Potete trovare tutte le info nel sito www.acirealedifferenzia.it e nella pagina facebook https://www.facebook.com/acirealedifferenzia/

Altri incontri sono già in calendario ed altri devono ancora essere calendarizzati e verranno comunicati di volta in volta.

Acireale : oggi festeggia il suo compatrono S. Sebastiano

Sebastiano- dal greco venerabile, l’emblema – Freccia, Palma, patrono degli Atleti, Arcieri, Vigili urbani, Tappezzieri.

Come riferisce sant’Ambrogio, San Sebastiano, martire, che, originario di Milano, venne a Roma, al tempo in cui infuriavano violente persecuzioni e vi subì la passione; a Roma, pertanto, dove era giunto come ospite straniero, ebbe il domicilio della perpetua immortalità; la sua deposizione avvenne sempre a Roma ad Catacumbas in questo stesso giorno.

Le notizie storiche su san Sebastiano sono davvero poche, ma la diffusione del suo culto ha resistito ai millenni, ed è tuttora molto vivo. Ben tre Comuni in Italia portano il suo nome, e tanti altri lo venerano come santo patrono.

San Sebastiano fu sepolto nelle catacombe che ne hanno preso il nome. Il suo martirio avvenne sotto Diocleziano. Secondo i racconti della sua vita sarebbe stato un cavaliere valsosi dell’amicizia con l’imperatore per recare soccorso ai cristiani incarcerati e condotti al supplizio. Avrebbe fatto anche opera missionaria convertendo soldati e prigionieri.

Lo stesso governatore di Roma, Cromazio, e suo figlio Tiburzio, da lui convertiti, avrebbero affrontato il martirio. Tutto ciò non poteva passare inosservato a corte, tanto che Diocleziano stesso convocò Sebastiano. Inizialmente si appellò alla vecchia familiarità: «Ti avevo aperto le porte del mio palazzo e spianato la strada per una promettente carriera e tu attentavi alla mia salute».

Poi passò alle minacce e infine alla condanna. Venne legato al tronco di un albero, in aperta campagna, e saettato da alcuni commilitoni.

Anche Acireale lo venera come compatrono, la citta è in festa, il fercolo guidato dai devoti percorrerà quasi tutta la citta, oltre alla rinomata uscita, dopo la messa Pontificale, alle ore 11 dalla Basilica collegiata di San Sebastiano il fercolo si ritrova con i suoi cittadini. Molti i momenti di commozione e di fede, dalla salita di San Biagio alla sosta al mercato (a chiazza), fino ad uno dei momenti più salienti, alla stazione vecchia di via Libertà, quando il treno si fermerà a salutare San Sebastiano con un lungo fischio in ricordo della prima guerra mondiale.

Auguri a tutti i Sebastiano e Sebastiana buona festa, W S. Sebastiano.

si allega programma

Acireale : Presentato il programma Eventi per il 2017

Acireale – Presentato nell’antisala Consiliare a Palazzo di città il Programma Eventi 2017

Dalla festa di San Sebastiano compatrono di Acireale a partire da Gennaio, passando per il Carnevale e la Festa dei Fiori, con alcune novità: a Marzo “Le giornate della Cultura” che prevedono convegni-dibattiti settimanali su argomenti culturali, Letteratura, Storia, Fumetti, Arte e Media e che vedranno protagonisti soprattutto le scuole.

Maggio vedrà protagonisti i giovani con “La Festa dei Giovani” lo sport con  “Scuola e Sport”, il Festival del Teatro scolastico Siciliano e Eralavò

Il ritorno del Jazz con “Jaci & Jazz” la prestigiosa rassegna musicale prevista nel mese di Luglio , insieme all’evento “Timpa Viva”, il “Festival dell’opera dei Pupi” dove si confronteranno interpreti delle varie scuole.

La “Fiera dei Morti e del giocattolo” prevalentemente dedicata ai più piccoli con i giocattoli e dolci tipici, che caratterizzano la festa di Ogni Santi e la Commemorazione dei defunti.

Si ripropongono: VivAci, Villa Pennisi in Musica, Orange Revolution, la Fiera dello Jonio il Carnevale Estivo.

«E’ un momento positivo per la politica, il programma è ricco, figlio di più attori, l’istituzione comunale, la chiesa ed i privati, con i quali avere un rapporto di condivisione – dichiara l’assessore al Turismo Antonio Coniglio – C’é il tentativo di introdurre nuovi elementi i giorni della cultura,  il jazz, la festa della musica, la fiera dei morti con i giocattoli.
Le Broushour saranno tradotti in varie lingue per poter coinvolgere gli operatori turistici e favorire l’ incoming attraverso i Tour Operator, non pretendo che gli eventi rappresentino il volano per il Turismo, perché c’è bisogno anche di altro, ma è sicuramente un punto di partenza, abbiamo adottato il metodo ed il profilo della condivisione con umiltà e ascoltando tutti».- conclude

Dunque un inizio, la volontà di programmare, di lavorare in sinergia con e per la città, nella consapevolezza che la vocazione Turistica di un territorio passa per tante cose. Intanto  iniziamo ad accendere le luci del palco, sempre meglio che “attendere al buio” (ndr)

Alla conferenza erano presenti anche S.E. Mons. Antonino Raspanti  il sindaco Roberto Barbagallo il Presidente del Consiglio comunale Rosario Raneri

As

Acireale: L’Organismo di Composizione della Crisi da sovra indebitamento della Città di Acireale “La Tutela degli Onesti”, con l’Organismo “La Giustizia per i Cittadini – Terre di Prato” della Città di Carmignano, chiede audizione alla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati.

Acireale – “In relazione alla discussione in corso sul disegno di legge delega recante disposizioni per la riforma organica delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza, elaborato dalla Commissione ministeriale, definita riforma Rordorf, si richiede di essere uditi quali Organismi di Composizione della Crisi istituiti presso Enti locali, unici già operativi, nell’applicazione della Legge 3/2012 sul “sovra indebitamento”.

Considerata l’importanza del provvedimento in discussione per il diritto ad un dignitoso tenore di vita delle persone, i rappresentanti degli Organismi di Composizione della crisi da sovra indebitamento di Acireale e di Carmignano Terre di Prato, vogliono esplicitare in modo esaustivo il loro contributo frutto dell’attività svolta sul territorio.

Gli Organismi ritengono che la norma vada interpretata tenendo conto del contesto in cui è stata emanata, ovvero fornire disposizioni in materia di usura ed estorsione, e quindi della funzione sociale che essa riveste, ovvero favorire il recupero del consumatore e la continuità delle attività di impresa con l’intento di rilanciare i consumi e salvaguardare i posti di lavoro.

“La gestione della norma è stata, non a caso, affidata agli Enti pubblici e specificatamente agli Enti locali. Questi infatti gestiscono già il sistema del welfare e sono quindi in grado di dare risposte immediate al bisogno da sovra indebitamento. Il sovra indebitamento è un contenitore di illegalità ed esso stesso genera comportamenti illegali.

La norma, che ha già ottenuto un notevole successo, considerato che risultano già iscritti al registro del Ministero della Giustizia ben 86 Organismi, ( su un potenziale di 193 spazi territoriali di competenza), non ha ancora sviluppato per intero la propria capacità di risposta in quanto poco conosciuta sul territorio. Al riguardo riteniamo che l’attività di divulgazione vada intesa come attività sociale ed affidata quindi agli sportelli dei Comuni”.

IL COMUNE DI ACIREALE, PRIMO IN ITALIA, HA COSTITUITO L’ORGANISMO DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO “LA TUTELA DEGLI ONESTI”. Dalla Sicilia alla Lombardia, Campania, Emilia Romagna, ed al Veneto il Comune e il referente dell’OCC, Salvatore Alessandro hanno offerto supporto ed esperienza per la costituzione degli altri Organismi.

allegato richiesta-audizione-organismi-crisi-da-sovra-indebitamento-1

us

 

 

Acireale: Venerdì 2 dicembre ” abbattiamo l’ecomostro della riserva della timpa ” lo annuncia il sindaco Roberto Barbagallo

Acireale – Venerdì 2 dicembre sarà abbattuto l’ecomostro che da 40 anni deturpa la Riserva naturale della Timpa.  Acireale, gli amanti della natura, della bellezza e della legalità festeggeranno la vittoria sull’inciviltà dell’uomo, sull’abusivismo e l’illegalità.

L’ecomostro della Timpa di Acireale è lo scheletro di ferro e cemento dell’ Hotel Santa Maria La Scala, quel che resta del progetto di un albergo extralusso a strapiombo sul mare, la cui costruzione iniziò a metà degli anni ‘70.

I lavori si bloccarono fortunatamente pochi anni dopo e oggi dei cinque piani dell’hotel dal panorama mozzafiato restano solo l’ossatura in acciaio e cemento e danni irreversibili alla morfologia del costone lavico, tra la macchia mediterranea e i boschi di querce.

Nonostante l’interruzione dei lavori, quarant’anni di denunce, esposti, ricorsi e due sentenze, una del TAR e una del CGA, questo scempio edilizio da quasi mezzo secolo domina il paesaggio di Santa Maria La Scala. Nel 2000 il TAR aveva già espresso parere favorevole alla demolizione, ma un contenzioso con i proprietari della struttura ne bloccò l’iter. Nel 2012 il CGA ne ha stabilito l’abbattimento e nel 2013 è la Procura della Repubblica di Catania ad interessarsi alla struttura fatiscente, simbolo evidente di  scellerata speculazione edilizia.

La Città di Acireale arriva finalmente al termine di un percorso condiviso con la Procura di Catania, l’Assessorato regionale Infrastrutture e Mobilità, il Genio Civile di Catania e l’Azienda regionale Foreste Demaniali.

I lavori costeranno 155 mila euro, spesa sostenuta dal Comune di Acireale e dalla Regione Siciliana e andranno avanti fino al prossimo febbraio. L’abbattimento del fabbricato e i movimenti delle macchine seguiranno prescrizioni precise dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, rispettando il periodo riproduttivo e migratorio delle specie faunistiche dell’area protetta.

“Dell’ecomostro della Timpa ai nostri figli resteranno solo gli scatti fotografici. Da primo cittadino di Acireale ho sentito il dovere di farlo. Abbiamo il dovere di avere rispetto della Natura, il rispetto delle regole e della bellezza della nostra Riserva. Finalmente ci siamo riusciti, attraverso un percorso congiunto con la Procura di Catania. Ci siamo riusciti senza spreco di risorse, perché l’intervento avverrà in danno alla proprietà, che dovrà pagare. Ci siamo riusciti anche grazie al cofinanziamento del fondo di rotazione da parte dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture. Ci siamo riusciti perché lo abbiamo voluto con grande determinazione,- sottolinea il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo-. La città aspetta questo momento e lo aspettano tutti coloro che durante il periodo estivo attraversano il nostro mare”.

us

 

1 2 3 13