CATANIA: PRESENTATO AL RETTORATO IL LOGO DEI PROSSIMI CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI CATANIA 2017

Catania – Un vulcano rosso inondato di lava azzurra, a simboleggiare la città di Catania, accompagnato da foglie d’alloro che richiamano l’Accademia e da una voluta che si ramifica trasformandosi nelle corsie di una pista d’atletica.

Il bozzetto realizzato da Andrea Aprile, giovane studente sciclitano di Graphic design nell’Accademia di Belle arti di Catania, è stato prescelto come logo ufficiale dei Campionati nazionali universitari che si terranno nella città etnea dal 9 al 18 giugno prossimi.

Alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università, Francesco Basile, dell’Assessore regionale Anthony Barbagallo, dell’Assessore del Comune di Catania Valentina Scialfa e del Presidente del CUS Catania Luca Di Mauro, si è svolto il primo atto dell’evento riservato agli sportivi universitari, che si confronteranno a Catania in ben 23 discipline sportive e che sono già impegnati nelle fasi eliminatorie.

La prossima edizione dei CNU sarà organizzata dal CUS Catania e dall’Università degli Studi di Catania con la partnership della Regione Sicilia e della Città Metropolitana di Catania.

Migliaia di atleti provenienti da ogni parte d’Italia, molti dei quali già impegnati nelle fasi eliminatorie, daranno vita alla più importante kermesse nazionale dedicata agli atleti universitari.

Sarà una occasione per mettere Catania al centro dell’attenzione del mondo sportivo, presentando la Città al meglio delle proprie potenzialità: tutto l’indotto ne trarrà grande beneficio, visto che atleti, dirigenti e accompagnatori resteranno nella nostra Città e nell’hinterland per tutto il periodo delle gare.

Si lavora alacremente anche sugli impianti del CUS che ospiteranno le gare, oltre che su quelli messi a disposizione dagli amministratori del Comune di Catania e di altri Comuni etnei.

Soddisfatto il Magnifico Rettore: “I campionati nazionali universitari, che la nostra Università ospiterà nel prossimo mese di giugno, in particolare grazie all’impegno del presidente del Cus Catania Luca Di Mauro, costituiranno un’importante vetrina, non soltanto per l’Ateneo, ma anche per la città e la Sicilia, come conferma l’intervento dell’assessore regionale Anthony Barbagallo e dell’assessore al Comune di Catania Valentina Scialfa all’incontro di presentazione del logo ufficiale.

Sapremo farci trovare pronti per questo appuntamento che avrà risonanza nazionale. Ci aspetta un intenso lavoro di squadra per rinnovare gli impianti sportivi di nostra pertinenza,  ma anche per predisporre un contesto ottimale di accoglienza, in grado di offrire agli oltre 3 mila atleti universitari che ospiteremo numerosi momenti ricreativi e culturali di rilievo”.

L’Assessore Regionale Barbagallo e quello comunale Scialfa hanno confermato l’impegno dei rispettivi Enti, sia come patrocinatori dell’evento che come “proprietari” di alcuni degli impianti sportivi utilizzati, ribadendo il ruolo strategico degli grandi eventi sportivi per l’indotto turistico e commerciale cittadino e la necessità che le Istituzioni si muovano in maniera sinergica per presentare al meglio il patrimonio culturale, artistico e impiantistico.

Us p.dc

ACIREALE: TUTTO PRONTO PER LA SETTIMA EDIZIONE DI “UN CALCIO AL RAZZISMO”

Acireale – 250 partecipanti iscritti, 15 squadre di calcio, 9 di pallavolo e 6 di basket, 30 atleti al via delle gara di mezzofondo.

Sono questi i numeri principali della settima edizione di “Un Calcio al razzismo” torneo sportivo transculturale in programma mercoledì 22 febbraio (dalle ore 8,30 alle 18) presso il PalaVolcan e l’area sportiva attrezzata “Francesco Vecchio” di corso Italia.

La manifestazione, nata dall’incontro tra lo Sprar (servizio di protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Acireale e quello di Caulonia (Rc), è organizzata dal Consorzio Il Nodo in collaborazione con il Comune di Acireale, il Centro Sportivo Italiano di Acireale, la Fondazione del Carnevale di Acireale e lo Sprar.

Ha l’obiettivo di coniugare lo strumento dello sport con il lavoro di incontro e confronto tra le diversità che popolano sempre più le Comunità del terzo millennio.

Questa mattina a Palazzo di Città nel corso di una conferenza stampa sono stati illustrati i particolari dell’iniziativa.

“Un momento di aggregazione molto importante –ha sottolineato l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo-. Come abbiamo constatato lo scorso anno si tratta di una manifestazione bellissima all’insegna dello sport e dell’integrazione. Ringrazio tutti gli attori protagonisti, il Consorzio Il Nodo e il Csi su tutti, per aver lavorato anche quest’anno all’iniziativa migliorandola ancora di più. Rivolgo un invito a tutta la città a presenziare alla manifestazione”.

L’assessore alle Politiche Sociali Adele D’Anna ha aggiunto: “Gli esseri umani sono tutti uguali, al di là della razza, dell’etnia, del Paese d’origine. Ritengo che all’interno delle scuole bisogna lavorare in tal senso e veicolare questi valori, non solo semplicemente con dei percorsi didattici classici ma attraverso delle attività che coinvolgono emotivamente i ragazzi e che li fanno stare a fianco a coetanei simili a loro ma che provengono da altri paesi e magari hanno un colore diverso della pelle. Soltanto con esperienze di conoscenza e divertenti sarà possibile superare certe barriere che magari in maniera inconsapevole si creano nella relazione con l’altro”.

“Ormai una manifestazione collaudata, giunta alla settima edizione, appuntamento stabile che si inserisce all’interno di tutta una serie di attività di integrazione. Questa è una delle tante che il Consorzio Il Nodo mette in atto a favore dei cittadini acesi e dei migranti” ha concluso il direttore dell’Area Immigrazione del Consorzio, Gabriele Spina.

L’edizione 2017 di “Un calcio al razzismo” prevede la partecipazione delle forze dell’ordine e del progetto Sprar di Caulonia (Rc), gestito dalla Cooperativa Sociale Pathos.

L’appuntamento è fissato per le 8,30 di mercoledì 22 febbraio con il raduno degli atleti e formazione squadre al PalaVolcan. Quindi i saluti istituzionali del sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo; del presidente del Consorzio Il Nodo, Fabrizio Sigona e degli assessori Giuseppe Sardo (Sport) e Adele D’Anna (Politiche Sociali).

Us L.c

Il 14 febbraio 2005 muore Marco Pantani “il pirata”

Il 14 febbraio 2005 Marco Pantani “il pirata” arresta la sua corsa in un albergo di Rimini, ad ucciderlo una overdose di stupefacenti.

Marco Pantani è stato un ciclista su strada italiano, con caratteristiche di scalatore puro. Professionista dal 1992 al 2003, ottenne in tutto 46 vittorie in una carriera con i migliori risultati nelle corse a tappe vincendo un Giro d’Italia, un Tour de France e la medaglia di bronzo ai mondiali in linea del 1995

Vincitore nel 1998 del Giro d’Italia e del Tour de France unico ciclista italiano dopo Fausto Coppi. Fu escluso dal Giro D’Italia nel 1999 a seguito di un valore di ematocrito al di sopra del consentito, Pantani risentì del clamore mediatico suscitato dalla vicenda e, pur tornato alle gare non molto tempo dopo, raggiunse solo sporadicamente i livelli cui era abituato.

Sarà un velo di depressione ad accompagnarlo fino all’ultima, tragica fuga.

ACIREALE: IN ARRIVO IL DECRETO DI FINANZIAMENTO PER IL PATTINODROMO

Acireale – E’ in arrivo il decreto di finanziamento per la Ristrutturazione e il completamento del Pattinodromo comunale.

Il progetto inserito nel Patto per il Sud sarà finanziato per 1.015.000 euro e prevede principalmente la realizzazione della copertura geodetica e l’ampliamento della struttura di collegamento tra gli spogliatoi e la copertura.

Lo ha annunciato l’assessore allo Sport della Città di Acireale, Giuseppe Sardo: «Ieri all’Assessorato regionale Turismo Sport e Spettacolo si è svolto un importante incontro per gli aggiornamenti necessari sui progetti finanziati dal Patto per il Sud. La Città di Acireale si appresta ad avere finalmente in mano il finanziamento per il completamento e la copertura del Pattinodromo comunale che va a concludere un percorso iniziato anni fa e che ci auguriamo possa avere la sua realizzazione nel più breve tempo possibile.

Ancora qualche piccolo adempimento burocratico e dovrebbe pervenire il decreto di finanziamento con il quale potremo procedere al bando di gara».

us

Acireale: Assunta Legnante e Daniele Garozzo incontrano gli studenti del Liceo Archimede”Sport a scuola, a scuola di sport”

Acireale – Assunta Legnante e Daniele Garozzo incontrano gli studenti del Liceo Archimede”Sport a scuola, a scuola di sport”

Incontro con gli atleti olimpici e paralimpici di Rio 2016 Vincitori del Premio Fondazione Agnelli con Assunta Legnante e Daniele Garozzo

Venerdì 3 febbraio 2017 – ore 11-13.15 Liceo Archimede, Via Ludovico Ariosto 37 – Acireale (CT)

Assunta Legnante, medaglia d’oro paralimpica nel lancio del peso, e Daniele Garozzo, medaglia d’oro olimpica nel fioretto individuale, incontrano gli studenti del Liceo Archimede di Acireale, per dialogare con loro sui valori civici, sociali e di solidarietà dello sport.

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Agnelli, insieme al Liceo Archimede, la scuola dove ha studiato Daniele Garozzo, con la preziosa collaborazione della Città di Acireale.

Accanto agli atleti, saranno presenti il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, insieme ad autorità della scuola siciliana e delle istituzioni sportive. Guglielmo Troina, giornalista e responsabile della sede di Catania del TGR Sicilia intervisterà gli atleti e condurrà il dialogo con il pubblico.

L’evento ha origine da un’iniziativa benefica di quest’estate, quando, in occasione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio de Janeiro, la Fondazione Agnelli in collaborazione con il CONI e la Gazzetta dello Sport ha promosso un premio nell’ambito dei suoi programmi per festeggiare i primi 50 anni di attività. Tra le atlete e gli atleti italiani che hanno conquistato almeno una medaglia, di qualunque tipo, sono stati scelti da una giuria popolare 3 atleti (o squadre) di discipline olimpiche e 3 atleti (o squadre) di discipline paralimpiche, che hanno ricevuto dalla Fondazione Agnelli un corrispettivo  in  denaro aggiuntivo rispetto ai premi corrisposti dal CONI.

A fronte dei premi ricevuti dalla Fondazione Agnelli, gli atleti vincitori si sono impegnati a portare la loro testimonianza nelle scuole italiane.

Quello di Acireale è il secondo di una serie di incontri (il primo si è svolto a Torino), a cui ne seguiranno altri in diverse scuole e città italiane con gli atleti a cui – oltre ad Assunta Legnante e a Daniele Garozzo – è stato assegnato il premio: fra gli atleti paralimpici, Bebe Vio, medaglia nel fioretto individuale, e Giada Rossi, medaglia nel tennis tavolo; fra gli atleti olimpici, Elia Viviani, medaglia dell’Omnium di ciclismo e la nazionale maschile di volley.

“Non è la prima volta che la Fondazione Agnelli, che si occupa in primo luogo di istruzione, promuove progetti legati al mondo dello sport – spiega la Fondazione Agnelli – crediamo molto nell’idea di portare nelle scuole italiane esempi positivi di impegno e di determinazione dei nostri migliori atleti. E siamo stati molto contenti di apprendere che gli atleti vincitori del nostro premio hanno deciso di utilizzare la somma ricevuta per finanziare a loro volta iniziative benefiche che stavano loro a cuore”.

us

 

Il 2 Gennaio 1960 scompare Fausto Coppi “l’Airone”

Il 2 Gennaio 1960 scompare Fausto Coppi.

Angelo Fausto Coppi è stato un ciclista su strada e pistard italiano. Soprannominato “il Campionissimo” o “l’Airone”, fu il corridore più famoso e vincente dell’epoca d’oro del ciclismo, ed è considerato uno dei più grandi e popolari atleti di tutti i tempi. Formidabile passista, ottimo scalatore e buon velocista, era un corridore completo e adatto ad ogni tipo di competizione su strada.

Ad uccidere a quarant’anni “un uomo solo al comando” è il virus della malaria. Il Giro del 1947, le grandi stagioni del 1949 e del 1952, il Mondiale del 1953, lo hanno reso un mito.

Il campionissimo se ne va, e il dolore per la sua morte accomuna tutti gli italiani.

Acireale: Tutto il 2016 in 12 fotogrammi di amministrazione Barbagallo

Acireale 2016 – I fatti più importanti che hanno caratterizzato la politica locale, gli scandali, i successi, i ritardi e gli eventi nel secondo anno dell’amministrazione guidata dal Sindaco Roberto Barbagallo tutto in 12 fotogrammi.

Gennaio 2016 – Dopo un autunno di polemiche sul più bel Carnevale di Sicilia, Acireale vede sfilare i carri dell’anno precedente per via della ristrutturazione della cittadella. Ma contrariamente ad ogni pessimistica previsione, la kermesse si svolge con una gran folla che si riverserà per le strade della cittadina, dichiarera il Presidente della Fondazione del carnevale oggi assessore al Turismo Antonio Coniglio:- ” Questo carnevale ci ha emozionato, il bel tempo ci ha accompagnato e l’organizzazione è stata impeccabile”.

Febbraio 2016 – Acireale si sveglia sotto una leggera pioggia, ignara della tempesta giudiziaria che da lì a qualche ora si sarebbe abbattuta sulla città. Ben 62 dipendenti sono accusati di assenteismo e quindi di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico. Saranno giorni di gogna mediatica che vedranno la citta sotto i riflettori dall'”Arena di Gilletti a Ballarò”.

Marzo 2016 – Nasce una diatriba tra l’amministrazione Barbagallo e la deputata regionale Angela Foti , l’antenna di Fiandaca è collocata in un terreno di proprietà del fratello. I botta e risposta si fanno incandescenti, soprattutto per le posizioni a favore dell’ambiante sposate in passato dalla grillina.

Aprile 2016 Mette tutti d’accordo,dopo mesi di dibattiti che hanno visto impegnati i social giorno e notte, il 25 Aprile, giorno della Liberazione, trasformerà largo Botteghelle in Largo 25 Aprile, con una cerimonia commemorativa, mentre si svolge la kermesse della festa fiori,  un altro successo che incassa l’amministrazione, le macchine infiorate sfilano per la città gremita di gente, commenterà il sindaco “Abbiamo registrato 250 mila presenze.

Maggio 2016 – I lavori svolti a Santa Maria la Scala sono al centro di un acceso dibattito tra l’amministrazione Barbagallo e il M5S locale che accusa del mancato controllo nei lavori eseguiti nel Borgo Marinaro, la diatriba raggiunge il culmine durante una conferenza stampa, quando l’onorevole Nicola D’Agostino manda a quel paese l’on Angela Foti  esordira – ” Angela vattene a quel paese e denunciaci alla procura”.

Giugno 2016 – Segnerà l’inizio di un’estate bollente. Il Sindaco Roberto Barbagallo con l’istituzione della ZTL, vedra la città spaccata in due, da una parte i commercianti che non sposano il progetto e dall’altra, liberi cittadini che si schierano a favore. Scriverà il sindaco in una delle prime note “È davvero disarmante per un Sindaco sentirsi additato come arrogante, vile e quant’altro si possa leggere in alcuni manifesti affissi da alcuni commercianti. Sono molto dispiaciuto ma si va avanti. In verità ho chiesto una seduta di consiglio comunale, al quale hanno partecipato i rappresentanti dei commercianti e di diverse associazioni che hanno avuto la possibilità di esprimersi in seno al Consiglio Comunale”.

Luglio 2016 – Sarà la volta dell’assessore all’ambiente Francesco Fichera con la Gestione dei rifiuti, dopo il lungo lavoro per la stesura del capitolato, la presentazione della gara, i ritardi per l’aggiudicazione; l’estate 2016 probabilmente sarà la più bollente della sua vita, dagli attacchi mediatici nei social, alle ordinanze del Presidente Crocetta, fino all’inciviltà di alcuni cittadini, che ancora oggi sà tanto di premeditazione, mai si erano visti tanti materassi lasciati nei punti strategici della citta. Sarà un susserguirsi fino a Settembre, di conferenze stampa urgenti e di denunce, contro la ditta uscente “Senesi” per la mancata ottemperanza del contratto. Fino ad Ottobre.

Agosto 2016 – Un mese più fortunato ricco di eventi che portano la città alla ribalta delle cronache di tutto il mondo, ma stavolta positivamente, Daniele ed Enrico Garozzo insieme a Marco Fichera vincono le medaglie d’oro e d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016 nella disciplina della Scherma, saranno per tutti i nuovi  beniamini. Il maestro Ezio Bosso riceverà la cittadinanza onoraria di Acireale dal Sindaco Roberto Barbagallo e dichiarerà – «Essere cittadini vuole dire essere liberi, ad Acireale ho visto liberare musica, condivione e sorrisi, sono un cittadino in contromano, grazie ed è una responsibilita che porterò sempre con cuore e anima , sono un acese o iacitano oggi» – Ezio Bosso.

Settembre 2016 – Dopo il successo della Fiera dello Jonio. Nell’antisala consiliare al Palazzo di Città, il sindaco Roberto Barbagallo, l’assessore ai Lavori Pubblici Nando Ardita e il deputato regionale Nicola D’Agostino presentano i tre progetti entrati nella graduatoria della Regione e annunciano le somme destinate agli interventi. Con i fondi del Patto per il Sud, stanziati dalla Presidenza del Consiglio, l’Assessorato regionale alle Infrastrutture finanzierà per 791 mila euro.

Ottobre 2016 – Dal 1 ottobre la Tekra srl, aggiudicataria del servizio di Raccolta Differenziata, subentrerà nelle attività di igiene urbana del Comune di Acireale. Il Cronoprogramma verso la rivoluzione della raccolta differenziata, viene presentato in conferenza stampa. alla presenza del sindaco Roberto Barbagallo dall’assessore alle Politiche Ambientali Francesco Fichera, che finalmente tira un sospiro di sollievo. Dopo dieci anni si pone fine alle proroghe con un incarico settennale.

Novembre 2016 – L’aministrazione guidata dal sindaco Roberto Barbagallo restituisce il Palavolcan alla città. ‘Ed è festa”.Una grande festa quella che si è tenuta  al Palavolcan per inaugurare la struttura sportiva, restituita finalmente ai cittadini a due anni dalla tromba d’aria che la rese inagibile. La cittadinanza ha risposto all’invito, premiando la tenacia di questa amministrazione che poco per volta sta riportando alla luce ciò che la tromba d’aria ha distrutto.

Dicembre 2016 Finalmente iniziano i lavori per l’abbattimento dell’Ecomostro, si libera la Timpa restituendola alla natura.

Acireale – Un Natale 2016 con tante piccole novità che ne hanno già decretato il successo. Sia i cittadini acesi quanto i turisti che hanno visitato la città in questi giorni sono rimasti positivamente colpiti, il centro storico, la Piazza con i Mercatini di Natale , gli addobbi, le luci artistiche e le luminarie, hanno riscaldato l’atmosfera Natalizia.

Tanto lavoro ci attende ancora, per adesso Buon 2017 Acireale

 

 

(per alcune foto si ringrazia Fancity)

1 Dicembre Giornata Mondiale contro l’AIDS

La Giornata mondiale contro l’AIDS, indetta ogni anno il 1º dicembre, è dedicata ad accrescere la coscienza della epidemia mondiale di AIDS dovuta alla diffusione del virus HIV.

Dal 1981 l’AIDS ha ucciso oltre 25 milioni di persone, diventando una delle epidemie più distruttive che la storia ricordi. Per quanto in tempi recenti l’accesso alle terapie e ai farmaci antiretrovirali sia migliorato in molte regioni del mondo, l’epidemia di AIDS ha mietuto circa 3,1 milioni di vittime nel corso del 2005, oltre la metà delle quali erano bambini

Il trattamento dura tutta la vita, i farmaci antiretrovirali costano meno di un tempo, esistono più centri per la diagnosi e i trattamenti e nuovi modelli di cura più accessibili ai pazienti. Nei posti in cui le persone possono accedere a questi servizi, il numero delle nuove infezioni diminuisce ogni anno.

I risultati positivi hanno trasformato quella che era una condanna a morte in una malattia cronica gestibile – per chi segue il trattamento. Non dimentichiamo, però, che l ’epidemia continua a mietere oltre 1,6 milioni di vittime ogni anno. Oggi, secondo le nuove linee guida dell’OMS, più di 18 milioni di persone hanno bisogno di essere inserite nei programmi di cure. In molti paesi dell’Africa Sub-Sahariana, l’AIDS rimane la principale causa di morte per gli adulti, lasciando molti bambini orfani. L’HIV/AIDS continua a distruggere vite e comunità.

Ci sono segnali preoccupanti: l’impegno dei leader mondiali nella lotta contro l’HIV/AIDS è fermo. Importanti agenzie, come il Fondo Globale, affrontano forti cali nei finanziamenti, che ostacolano l’ambizioso progetto di inserire più persone nei programmi di cura.

Negli ultimi anni, si sente sempre più frequentemente che la fine dell’epidemia di AIDS è vicina. Ma, per raggiungere l’obiettivo, si deve fare in modo che ulteriori progressi non vengano limitati o addirittura bloccati da un’implementazione troppo lenta delle strategie per combattere l’HIV.

(fonte medici senza frontiere)

Il 7 novembre del 1991 Magic Johnson annuncia il ritiro dal basket “Sono sieropositivo”

Il mondo del basket e dello sport mondiale è scosso da una notizia tremenda.

Magic Johnson uno dei più forti giocatori di basket  annuncia inaspettatamente il suo ritiro, dopo essere risultato positivo al test HIV.

Dopo le sue battaglie sul campo da gioco, “Magic” continua a lottare anche fuori.

Ancora oggi è uno dei nomi più noti della lotta all’HIV in tutto il mondo, ma ammette di non essere ancora guarito.

 

Oggi si ricorda anche : La scomparsa dello scrittore russo Lev Tolstoj e La rivoluzione d’ottobre 

raistoria

Acireale : l’amministrazione Barbagallo restituisce il Palavolcan alla città ‘Ed e’ festa’

Acireale – l’aministrazione guidata dal sindaco Roberto Barbagallo restituisce il Palavolcan alla città. ‘Ed è festa”.

Una grande festa quella che si è tenuta ieri sera al Palavolcan per inaugurare la struttura sportiva, restituita finalmente ai cittadini a due anni dalla tromba d’aria che la rese inagibile. E la cittadinanza ha risposto all’invito, premiando la tenacia di questa amministrazione che poco per volta sta riportando alla luce ciò che la tromba d’aria ha distrutto.

L’inaugurazione del Palavolcan, non poteva avere padrini migliori,  coloro che hanno portato in alto il nome della città di Acireale,  Daniele ed Enrico Garozzo e Marco Fichera, campioni di scherma alle olimpiadi di Rio 2016.

Con la nuova struttura  si offre ai nostri giovani la possibilità di avvicinarsi alle discipline sportive e coltivare le loro passioni.

Le interviste

 

 

Acireale: Una grande festa per il Palavolcan e le medaglie olimpiche

Acireale – «Sara una grande festa che ci consentirà di onorare le nostre medaglie olimpiche e di restituire il Palavolcan alla città. È la prima struttura che restituiamo alla città  dopo la tromba d’aria e non sarà la sola , siamo riusciti ad appaltare a meno di  due anni  quasi tutte le strutture danneggiate  e a breve appalteremo corso Italia, anche i cittadini che hanno subito danni saranno risarciti – dichiara il sindaco Roberto Barbagallo durante la conferenza stampa che si è tenuta stamattina nell’anti sala  consiliare di Palazzo Città –  Abbiamo aspettato la consegna del Palavolcan per onorare le medaglie olimpiche della scherma orgoglio acese dello sport ma di tutta Italia» – conclude.

Anche il presidente della Federazione Regionale di scherma Sebastiano Manzoni si dice entusiasta, «La presenza del presidente del Coni Giovanni Malago’ è  un segnale di attenzione per implementare lo sport e verso la nostra citta’».

L‘assessore allo Sport Giuseppe Sardo dchiara-  «Diamo la prima risposta concreta di rinascita dopo la tromba d’aria oltre alla possibilità di festeggiare i campioni di Rio 2016

Appuntamento dunque Venerdi 4 Novembre alle ore 18 al Palavolcan, per festeggiare tutti insieme lo sport ed una struttura che dello sport deve diventare l’emblema.

Alla manifestazione saranno presenti : Daniele Garozzo, Rossella Fiammingo, Marco Fichera , Enrico Garozzo.  Il presidente del Coni Giovanni Malago’ il presidente della FIS Giorgio Scarso, il presidente regionale Sebastiano Manzoni .

il sindaco Roberto Barbagallo invita la cittadinanza tutta.

Le interviste

 

As

ACIREALE: Inaugurazione del Palavolcan, una grande festa della scherma Italiana

Acireale – Come aveva annunciato il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore allo sport Giuseppe Sardo nell’ultima riunione del civico consesso, sono stati ultimati i lavori di sistemazione dei danni causati dalla tromba d’aria del 5 novembre 2014.

Venerdì 4 novembre, alle ore 18.00, sarà inaugurato il Palazzetto dello Sport Arturo Volcan di corso Italia. 

Per l’occasione saranno consegnate le Chiavi della Città ai campioni olimpici , Daniele Garozzo, Enrico Garozzo , Marco Fichera e Rossella Fiamingo e sarà conferita la cittadinanza onoraria a GIORGIO SCARSO, vicepresidente del CONI e presidente della Federazione Italiana Scherma. 

Sarà presente il Presidente del CONI Giovanni Malagò.

Acireale : Piano sport e periferie “I progetti previsti e la nota del Presidente Rosario Raneri”

Acireale : Piano sport e periferie “I progetti previsti e la nota del Presidente Rosario Raneri

All’indomani della pubblicazione dell’elenco degli interventi previsti nel Piano pluriennale Sport e Periferie, il sindaco, Roberto Barbagallo, e l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo, sottolineano il grande interesse dell’amministrazione per le realtà sportive del territorio.

Si contano almeno 10 progetti di sistemazione degli impianti sportivi del territorio già partiti nel 2016 o che partiranno nelle prossime settimane:

campo-sportivo-santa-teclafb_img_1429323398993

• Riparazione del Palavolcan, (danneggiato dalla tromba d’aria del 5 novembre 2014): Lavori in fase di completamento – 442.000 euro.

• Largo Francesco Vecchio: completamento dei campi da mini basket e calcio 3vs 3 con segnature, pittura e arredi. Previsto un abbellimento dell’area con nuovi murales e potenziamento video-sorveglianza.

• Pattinodromo: finanziamento per la copertura ed ampliamento grazie al “Patto per il Sud” per un totale di 1.015.000 euro. In attesa di decreto.

• Campo da calcio di Guardia: a febbraio ripristino dell’impianto di illuminazione. A breve la manifestazione d’interesse per la gestione della struttura.

• Campo da calcio di Santa Tecla: in corso il ripristino dell’illuminazione delle torri faro, lavori esterni ed interni di muratura e ripristino recinzioni. Gestione assegnata tramite bando alla parrocchia di Santa Tecla.

• Pattinodromo: a gennaio significativi interventi di manutenzione straordinaria all’interno degli spogliatoi e negli esterni, a breve altro intervento sul tavolato di recinzione della pista di pattinaggio.

• Campo comunale Viale Regina Margherita: in programma intervento di riqualificazione all’impianto elettrico, all’impianto antincendio e la messa in sicurezza dell’inter3o impianto di messa a terra.

• Stadio Tupparello: ripristino integrale dell’impianto antincendio e aggiornamento a tutte le normative vigenti. In programma intervento di ripristino dei servizi igienici della struttura ed intervento negli spogliatoi con la pittura dell’intero stabile

• Palestre comunali: interventi di manutenzione realizzati grazie alle società sportive per renderle fruibili e funzionali.

• Campo comunale di Santa Maria Ammalati: in programma interventi all’esterno e all’interno della struttura.

I fondi ottenuti per la pista di atletica del Tupparello e la copertura del Pattinodromo renderanno finalmente i due impianti cittadini adeguati e competitivi.

Oggi si registra la nota del presidente del Consiglio Comunale, Rosario Raneri:

«E’ un evento storico quello che sta interessando l’impiantistica sportiva acese con due importanti finanziamenti che determineranno la copertura del Pattinodromo e il rifacimento della pista di atletica leggera, a cui dobbiamo aggiungere l’imminente completamento dei lavori al Palavolcan. Da decenni gli sportivi acesi attendevano ciò ed oggi, grazie al lavoro di questa amministrazione e soprattutto quello dell’on. Nicola D’Agostino, si è arrivati a questo importantissimo traguardo. La copertura del Pattinodromo darà la possibilità a tutti gli atleti del pattinaggio di potersi allenare senza temere, finalmente, le cattive condizioni climatiche che hanno da sempre penalizzato gli appassionati di questo sport. Un ruolo determinante, ai fini motori, sarà svolto dalla pista di atletica leggera che oltre a dare una definitiva casa all’Atletica Virtus Acireale, società ormai di livello nazionale, ospiterà tutti gli acesi che vorranno praticare l’attività fisica, oltre agli alunni delle scuole che potranno essere avviati allo sport dell’atletica leggera senza dimenticare, inoltre, la possibilità di organizzare importanti manifestazioni di livello nazionale».

Lc

 

 

FONDO SPORT E PERIFERIE”. RENZI ANNUNCIA: 860 MILA EURO PER LA PISTA DI ATLETICA DEL TUPPARELLO DI ACIREALE

Acireale – Arrivano da Palazzo Chigi ottime notizie per Acireale.

Oggi il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, con il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha presentato alla stampa la lista degli interventi di riqualificazione di alcuni impianti sportivi attraverso il fondo “Sport e Periferie” finanziato dalla presidenza del Consiglio.

TRA LE OPERE FINANZIATE CI SARÀ IL PROGETTO DI RIFACIMENTO DELLA PISTA DI ATLETICA DELLO STADIO TUPPARELLO,  PRESENTATO NEL FEBBRAIO SCORSO DAL COMUNE DI ACIREALE.

Obiettivi del fondo “Sport e Periferie” sono il potenziamento dell’attività sportiva agonistica nazionale, lo sviluppo della cultura sportiva nelle aree svantaggiate e nelle zone periferiche per ridurre gli squilibri economico sociali ed incrementare la sicurezza urbana. Il Fondo è gestito dal C.O.N.I. e dotato, per il triennio 2015-2017 di risorse complessive per € 100.000.000.

Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, esprime grande soddisfazione per la notizia tanto attesa e annuncia la realizzazione di un’opera che le società e gli amanti dello sport attendevano da tanto tempo: «L’attenzione del Governo Renzi e del Coni ci consente finalmente di concretizzare un’opera che darà il dovuto riconoscimento e spazio all’atletica leggera e alle società sportive del territorio e nuovo valore a tutto l’impianto sportivo di contrada Tupparello. Penso ad una realtà come la Virtus, che potrà finalmente tornare ad allenarsi a casa propria. Finalmente vediamo premiato il lavoro degli uffici e l’impegno della politica, che si traducono in opere. Acireale e il suo stadio possono e devono tornare ad essere punto di riferimento e d’eccellenza nel panorama degli impianti sportivi regionali».

«Ringrazio il Governo e il Coni per la tenacia con cui hanno difeso il “Fondo Sport e Periferie” e per aver dato alla Città di Acireale la possibilità di veder riqualificata la pista di atletica dello stadio Tupparello che lo renderà ancora più appetibile e che aprirà nuovi scenari al mondo dell’atletica leggera. Il progetto, per un totale di 860.000 euro prevede la rimozione dell’attuale pista e la realizzazione in toto del nuovo manto a otto corsie», spiega l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo.

Il sindaco e l’assessore allo Sport sottolineano il grande interesse dell’amministrazione per lo sport e le realtà del territorio, sono almeno 10 i progetti di riqualificazione e sistemazione degli impianti sportivi del territorio già partiti nel 2016 o che partiranno nelle prossime settimane.

Soddisfatto per il risultato ottenuto, il deputato regionale  Nicola D’Agostino ingrazia il Governo per l’attenzione: «Ringrazio il presidente del Consiglio Renzi e il sottosegretario Lotti per il riconoscimento ad Acireale che avevo loro richiesto di seguire personalmente. Con il finanziamento della pista di atletica dello stadio abbiamo intrapreso un percorso di cura e dignità dell’impianto sportivo che abbiamo trovato in un grave stato di degrado e decadenza».

lc

 

1 2 3